Schumine S-35

Il meglio sulle Mine
digjo

Messaggio da digjo »

ciao..
senza nulla togliere a nessuno dei due..

parlate della stessa tipologia di mina..
cioè la s-mine tedesca comunemente chiamata dagli alleati (bounching bettie) saltava a mezzaria e distribuiva pallette d'acciao..gli alleati copiarono "l'idea".

ciao
Verrez..in tutti e due i libri che hai citato sono riportati questi tipi di mine..Cassino ne era infestato..
per quanto riguarda il nome "Bouncing bettie" è riportato nel libro di Ryan, come detto da Blaster..
ciao
digjo
Avatar utente
stecol
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 2281
Iscritto il: 11/04/2007, 11:48
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: Roma
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 16 volte
Contatta:

Messaggio da stecol »

Cerchiamo di fare un po' di chiarezza su nomi e nomignoli di questa mina. [;)][;)]

La denominazione ufficiale è Sprengmine 35, abbreviata S.Mi. 35, e più o meno ufficialmente conosciuta come S-Mine 35.

A seconda dei fronti e dei periodi gli alleati gli hanno affibiato vari nomignoli come Bouncing Betty, Jumping Jack, Leaping Lena, Liagushka, Razor Sharp, Castrator, ecc., ecc. ....

Erroneamente è conosciuta anche Springmine 35, Schrapnellmine 35 e Shu-Mine 35, mentre le denominazioni ufficiali finlandesi sono Pommiansa m/41S e Hyppymiina m/41S. Il Regio Esercito, che l'ha usata estesamente in Nord Africa, la chiamava semplicemente Mina S.

L'elenco delle eredi dirette della S-Mine è lungo: le S-Mine 44 e 45 belliche, nonché le DM 31 e le K-2 postbelliche tedesche, tutta la serie delle M16 americane, alcune delle OZM russe, la serie delle MI AP MB francesi, alcuni modelli egiziani, le M12 israeliane ...

Per non parlare dei modelli indirettamente influenzati da questo ordigno durante e dopo la II G.M., perchè allora non si finisce più.

La Sprengmine 35 è una mina antiuomo eiettabile ad azione estesa funzionante, a seconda dell'accenditore montato, a pressione, strappo, pressione-strappo, rilascio di tensione e telecomando. L'azione di questa mina si esplica con la proiezione radiale di biglie di acciaio provocata dall'esplosione di un corpo a frammentazione lanciato a circa un metro di altezza.

Prima mina di questo genere ad essere schierata da un esercito, vista la sua complessità richiese un lungo periodo di messa a punto: concepita nella prima metà degli anni '30 e adottata nel 1935, la prima serie di mille esemplari venne distribuita ai reparti solo nell'agosto del 1938. Comunque la produzione assunse subito un ritmo elevato e le consegne ammontarono a 43.070 nel 1938, 345.000 nel 1939, 797.800 nel 1940, 353.600 nel 1941, 1.625.700 nel 1942, 2.966.200 nel 1943, 3.232.800 nel 1944 (comprese le S.Mi. 44), 193.000 nel 1945 (S.Mi. 35, S.Mi. 44 e S.Mi. 45).

La mina, che pesa circa 4 kg, ha un contenitore esterno cilindrico in lamiera di acciaio del diametro di 122 mm alto 130 mm, che sul fondo porta una sede per una carica di 2 g di polvere da sparo, o 5 g di polvere nera, destinata a lanciare in aria il corpo eiettabile. Il corpo eiettabile è un cilindro composto da un robusto fondo rotondo in ghisa, su cui sono montati due tubi di lamiera concentrici che vanno a formare rispettivamente la parete esterna e quella interna: l'intercapedine, di circa 12-13 mm di spessore, che si crea tra le due pareti ospita circa 320-365 tra biglie (diametro 9,4 mm, peso 3,4 g) e/o spezzoni di tondino di acciaio.

Nel vano creato dalla parete interna si trova il tubo di vampa centrale, che sulla sommità riporta l'innesto a vite per l'accenditore, tre tubicini destinati ad ospitare altrettanti detonatori e, naturalmente, la carica esplosiva, circa 400 g di TNT. Quest'ultima, almeno all'inizio di guerra, era contenuta in un contenitore di bakelite cilindrico a sezione trilobata, dove nelle tre cavità longitudinali si trovano 3 "tubi" di TNT che sono i booster dei tre suddetti detonatori; al centro del contenitore c'è un canale passante destinato al tubo di vampa. In seguito il caricamento venne fatto tramite esplosivo fuso colato direttamente nel vano interno del corpo eiettabile, oppure con esplosivo in polvere a volte addirittura a cura dei parchi campali del genio. Sopra alle pareti è posto un coperchio rotondo di acciaio che chiude il corpo eiettabile ed è caratterizzato da cinque fori. Uno centrale, che permette l'accesso al tubo di vampa che serve anche da interfaccia con il/i sistemi di accensione: al suo interno si trova un ritardo pirotecnico. Intorno al foro centrale ci sono tre fori posti a triangolo che mettono in collegamento con i tubi portadetonatori e infine leggermente spostato e asimmetrico rispetto a questi il foro di caricamento. I tubi portadetonatori ospitano a loro volta un ritardi pirotecnici contenuti in tubetti di ottone. Tutti questi fori sono chiusi da tappi a vite impermeabilizzati, mentre il bordo superiore, tra contenitore e corpo eiettabile, è sigillato con mastice o parafina.

All'inizio la mina poteva funzionare con un accenditore a pressione S.Mi.Z. 35, oppure con due accenditori a strappo Z.Z. 35 montati su apposito adattatore a due vie; in seguito, montando adattatori a tre vie, divenne possibile installare contemporaneamente accenditori di tipo diverso. Furono utilizzati anche accenditori a strappo funzionanti a frizione modello Zundschuranzünder 1929, accenditori a strappo e rilascio di tensione Zu.Z.Z. 35 e accenditori elettrici Glüzünder 28. Più tardi, nel 1940, venne adottato anche l'accenditore a pressione E.S.Mi.Z. 40 a funzionamento elettrochimico.


Mina con accenditore a pressione S.Mi.Z. 35.
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da fert »

bene bene, ottimo stecol, ti stavo aspettando.

aggiungo qualche altro oggettino:
gli adattatori, triplo e doppio( o a Y usato solo per l'accensione a strappo)

2008714183459_adapt rid.jpg
le casse di trasporto
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Verrez91

Messaggio da Verrez91 »

Grazie per le delucidazioni! La vostra preparazione è dovuta a qualche libro in particolare? Se è così, potreste darmi il titolo?
Complimenti ancora per le vostre conoscenze!
[ciao2]
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7291
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia
Grazie Inviati: 10 volte
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da Andrea58 »

Blaster_Twins ha scritto:
valmara69 ha scritto:
Si,Blaster oggi dalle 9 alle 17,ingresso 3 euro
alcuni prezzi:Pepesha con certificato francese euro 380,MG mi sembra 42 con cavalletto euro 800,thompson 650,brixia a 65 euro mills36 a 60 euro,baionette di tutti i generi,quelle svizzere per STG 57 a 20 euro cadauno con fodero,elmetti tedeschi con decal(mezze decal)originali e interno un po malconcio dai 400 in su,gusci dai 100,130 in su ,tante armi disattivate,c'era anche un fucilone controcarro,pochissima roba italiana e poche divise tanti elmi col chiodo dai 600 euro in su,luger disattivate dai 600 euro in su,munizionamento vario,etc.etc.
cordiali saluti
Valmara69
p.s. dimenticavo anche silenziatori a 30-40 euro per armi diverse.
Alla prossima bourse di Modane o di Briancon ci andiamo insieme?Organizziamo una macchinata e via tutti insieme.Se non erro anche l'Amico 116Windhund mi aveva espresso la sua volontà di parteciparvi.Ci andiamo tutti insieme?Almeno passiamo una giornata in compagnia tutti insieme.
Nel caso ricordatevi anche di me, la parola munizionamento ha suscitato alcuni pruriti.
Ciao
Andrea
Avatar utente
stecol
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 2281
Iscritto il: 11/04/2007, 11:48
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: Roma
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 16 volte
Contatta:

Messaggio da stecol »

Verrez91 ha scritto:
Grazie per le delucidazioni! La vostra preparazione è dovuta a qualche libro in particolare? Se è così, potreste darmi il titolo?
Complimenti ancora per le vostre conoscenze!
[ciao2]
No, no, siamo tutti sminatori professionisti ....

Sto scherzando naturalmente !! [innocent]

Dai un'occhiata a questi siti ed potrai farti una sufficiente cultura in materia:

http://www.dbt-eod-012.com/index.html
http://web.etel.ru/~saper/
http://www.lexpev.nl/
http://en.wikipedia.org/wiki/List_of_landmines

Ciao e Buona Lettura
Stefano
Avatar utente
stecol
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 2281
Iscritto il: 11/04/2007, 11:48
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: Roma
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 16 volte
Contatta:

Messaggio da stecol »

Beh, visto che Fert è in vena di cassette ce ne metto qualcuna anch'io:

Cassetta accessori per 9 mine in metallo:
200871510618_S-MineCofAcc_01.jpg
Cassetta accessori per 9 mine in legno:
20087151078_S-MineCofAcc_04.jpg
Elenco dei materiali contenuti nella cassetta:
200871510107_S-MineCofAcc_06.jpg
Altro modello di contenitore di trasporto:
2008715101143_S-MineCofano_04.jpg
Chiave per adattatori:
2008715101338_SprengMine35_26.jpg
2008715101417_SprengMine35_25.jpg

Ciao
Stefano
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2910
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria
Grazie Ricevuti: 16 volte

Messaggio da fert »

e gia quelle mi mancano...........
il kit dell'allegro minatore........ tutto cio che serviva per rendere operative 9 mine S
Avatar utente
stecol
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 2281
Iscritto il: 11/04/2007, 11:48
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: Roma
Grazie Inviati: 4 volte
Grazie Ricevuti: 16 volte
Contatta:

Messaggio da stecol »

Mi mancano anche a me, mannagg...

Chissà quante ne saranno state usate come cassette per gli attrezzi nel dopoguerra.
Naturalmente opportunamente svuotate del contenuto originale ...[ad][:D][:D]

Stefano
EnzoLuca

Messaggio da EnzoLuca »

Molto bella la S.Mi.35!!
A Luca uno zio ha regalato l'involucro. Ora speriamo di trovare anche gli altri pezzi per completarla.
Rispondi