25mm italiane

Il meglio sulle munizioni pesanti
Rispondi
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2923
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria

25mm italiane

Messaggio da fert »

l' italia utilizzo diverse mitragliere pesanti in calibro 25mm;

le informazioni a riguardo sono purtroppo poche, quindi spero che questo topic contribuisca in qualche modo a colmare le lacune nel settore.

la prima arma adottata fu la mitragliera pesante nordenfelt da 1 inch (1 pollice=25,4mm)
La mitragliera Nordenfedt fu sviluppata tra il 1873 ed il 1878 e divenne subito molto popolare in Europa, specialmente nella marina.
Aveva 4 canne orizzontali in linea ed erano alimentatai da un caricatore a gravità.
I modelli adottati dalla marina poi passati all'esercito furono il mod 83 a 4 canne e mod 84 a 2canne. ma ne esistevano fino a 10 canne.

nella foto marinai inglesi con miitragliera a 4 canne
act.jpg
Visto 2838 volte
act.jpg
act.jpg (107.3 KiB) Visto 2838 volte
disegno della versione con affusto terrestre

tratto da un manuale inglese d'epoca
3.jpg
Visto 2837 volte
3.jpg
3.jpg (92.39 KiB) Visto 2837 volte
da un manuale della marina italiana del 1893
1.jpg
Visto 2836 volte
1.jpg
1.jpg (82.18 KiB) Visto 2836 volte
sopra
2.jpg
Visto 2826 volte
2.jpg
2.jpg (71.17 KiB) Visto 2826 volte
il modello a 2 canne
6.jpg
Visto 2611 volte
6.jpg
6.jpg (131.5 KiB) Visto 2611 volte
fronte
7.jpg
Visto 2813 volte
7.jpg
7.jpg (80.34 KiB) Visto 2813 volte
4 canne
4.jpg
Visto 2800 volte
4.jpg
4.jpg (162.03 KiB) Visto 2800 volte
il trasporto a spalla in 2 carichi
8.jpg
Visto 2591 volte
8.jpg
8.jpg (86.36 KiB) Visto 2591 volte
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2923
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da fert »

le munizioni - tratte da istruzioni generali per la regia marina genova 1893


bossolo > ne esistono di 2 specie, stirati e accartocciati. entrambi di ottore conici.
il bossolo stirato è un pezzo unico, mentre quello accartocciato comprende un foglio di ottone a forma di trapezio avvolto su se stesso. il fondello è in ferro unito al corpo in ottone tramite 3 perni. l'innesco è inserito a pressione.

carica > di balistite o polvere nera.
la prima è in fili avvolta in una falda di cotone idrofilo. tra essa e l'innesco c'è una carichetta di trasmissione che serve ad incendiare la balistite stessa. peso della carica 11,5 grammi.
la carica di polvere nera e di 40 grammi, compressa in 4 dischi. tra essa ed il proietto vi è un disco di feltro.

proietto > il proietto è in acciaio massiccio di forma cilindro ogivale. alla base presenta un incavo per regolare la posizione del centro di gravità??????
ha 2 corone di forzamento una più spessa divisa in 2 verso la base, l'altra piu sottile verso l'apice.
fino ad esaurimento, si useranno ancora proietti a turavento di ottone e ricalcato. il turavento consiste in una larga fascia di ottone, che abbraccia il proietto alla base, è incastrata su 4 scanalature circolari che si osservano sulla superficie esterna, ed il cui orlo inferiore sporge alquanto dalla base del proietto. una fascia piu stretta circonda il proietto verso l'ogiva.
ad alcuni di questi proietti, per aumentare il forzamento e quindi la precisione del tiro, si ricalcano i turaventi aumentandone il diametro di qualche decimillimetro.
il proietto a turavento ricalcato è la munizione normale per tutte le "antiche" canne di calibro superiore a mm 25,4 che non vennero ancora cambiate colle nuove, per le queali si possono usare sia i proiettili con corone di rame che a turavento d'ottone.
il problema del turavento si ha inquanto le "antiche" canne inglesi avevano il calibro di 25,42mm, mentre quelle costruite a venezia di 25,52mm.

le cartuccie sono conservate entro cartuccere di zinco cilindriche, o casse di legno.
quelle in zinco contengono 3 porta cartuccie sovraposti muniti di 30 fori. esternamente dipinte in gisborne e portano al centro del cilindro e sul coperchio un'iscrizione in nero indicante il numero e la qualita delle cartuccie.
nella cassa di legno sono a pacchi di 10 con un etichetta indicante la specie del proiette e le canne per cui serve. le cartuccie a polvere nera hanno l'involucro giallo con etichetta bianca. quelle a balistite l'involucro bleu con etichetta arancione con sritto a balistite.
tavola.jpg
Visto 2764 volte
tavola.jpg
tavola.jpg (878.74 KiB) Visto 2764 volte
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2923
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da fert »

le 25 mm nordenfelt hanno il bossolo lungo 95mm ed il fondello largo 30mm
la denominazione internazionale è 25X95R dove R intende rimmed, cioè l'escrescenza del fondello al di fuori del bossolo.

secondo i manuali le palle non devono essere verniciate. queste sono verdi e bianche.
25a.jpg
Visto 2759 volte
25a.jpg
25a.jpg (77.1 KiB) Visto 2759 volte
tipi di palla
le palle sono state trovate di 2 tipi: con cavita alla base e senza.

alcune fonti parlano di palla leggera da 205 grammi con fondello cavo usata sul mod a 2 canne, e del modello pesnte da 215 grammi su quello a 4 canne

nella foto i modelli "pesanti" ed i cavi "alleggeriti"
25.jpg
Visto 2753 volte
25.jpg
25.jpg (97.37 KiB) Visto 2753 volte
i fondelli
fondelli.jpg
Visto 2734 volte
fondelli.jpg
fondelli.jpg (77.85 KiB) Visto 2734 volte
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2923
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da fert »

altra mitragliera era la 25mm Fiat Revelli mod 17, uno dei pochi cannoni automatici dell'epoca.
derivata dalla inglese 25mm vickers, la quale era stata prodotta in italia dalla vickers-terni, ispiro Revelli a proggettarla per uso aereonautico a bordo dei velivoli fiat.
l'italiana era alimentata da un caricatore da 8 colpi a differenza della cugina alimentata con nastro da 25 colpi.

i bossoli delle 2 armi erano a bottiglia molto simili eccetto per il fondello, rimmless per la Fiat, rimmed per la vickers. utilizzavano le stesse palle (proietti)

nella foto da sx:
bossolo fiat con fondello rimmless
bossolo vickers fondello rimmed
25mm Fiat Vikers.JPG
Visto 2726 volte
25mm Fiat Vikers.JPG
25mm Fiat Vikers.JPG (70.67 KiB) Visto 2726 volte
alcune granate della 25mm fiat

esistevano granate esposive con spoletta sensibile ordinaria e speciale, ma causarono problemi con scoppi prematuri; inoltre esistevano cartocci a mitraglia composti da un involucro di zinco contenente 8 pallette, ed una "perforante esplosiva".

la prima incendiaria-fumogena

la seconda da esercizio
12.jpg
Visto 2714 volte
12.jpg
12.jpg (136.95 KiB) Visto 2714 volte
particolare dell'incendiaria fumogena con spoletta a concussione
11.jpg
Visto 2705 volte
11.jpg
11.jpg (77.01 KiB) Visto 2705 volte
particolare del fondello del proietto da esercizio. nel fondello è avvitato un semplice tappo
10.jpg
Visto 2697 volte
10.jpg
10.jpg (99.78 KiB) Visto 2697 volte
la mitragliera fiat mod 17

si riconosce l'alloggio per il caricatore da 10 colpi
fiat.jpg
Visto 2693 volte
fiat.jpg
fiat.jpg (49.96 KiB) Visto 2693 volte
fiat1.jpg
Visto 2686 volte
fiat1.jpg
fiat1.jpg (90.2 KiB) Visto 2686 volte
f.jpg
Visto 2678 volte
f.jpg
f.jpg (79.25 KiB) Visto 2678 volte
la mitragliera inglese vickers alimentata a nastro
vick.jpg
Visto 2675 volte
vick.jpg
vick.jpg (234.83 KiB) Visto 2675 volte
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2923
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da fert »

ed infine il cannone da 25/41, del quae si hanno pochissime informazioni.
si presume che il bossolo sia sempre 25x87R, ma non si conosce se sia quello per mitragliera nordenfelt o vickers oopure diverso da entrambi.
uno dei proietti utilizzati invece era molto simile a quello della nordenfeld. differiva per la lunghezza e per la capacita di contenere esplosivo.
confrontata con una 25mm nordenfelt alleggerita
25 N_41.jpg
Visto 2677 volte
25 N_41.jpg
25 N_41.jpg (64.27 KiB) Visto 2677 volte
i fondelli
25 N_41 base.jpg
Visto 2665 volte
25 N_41 base.jpg
25 N_41 base.jpg (67.68 KiB) Visto 2665 volte
la spoletta
25-41 fuze.jpg
Visto 2665 volte
25-41 fuze.jpg
25-41 fuze.jpg (78.61 KiB) Visto 2665 volte
l'arma
25-41.jpg
Visto 2660 volte
25-41.jpg
25-41.jpg (61.07 KiB) Visto 2660 volte
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2923
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da fert »

qualche altra foto
[attachment=1]5.jpg[/attachment]
[attachment=0]act1.jpg[/attachment]
Allegati
act1.jpg
Visto 2646 volte
act1.jpg
act1.jpg (98.21 KiB) Visto 2646 volte
5.jpg
Visto 2648 volte
5.jpg
5.jpg (111.64 KiB) Visto 2648 volte
DanShuTzen

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da DanShuTzen »

Wow!!
era da un pò che cercavo informazioni a riguardo del 25mm!! Ottimo lavoro!!

Ecco il mio (mod. pesante) proveniente dal fronte dolomitico:
25.JPG
Visto 2628 volte
25.JPG
25.JPG (96.44 KiB) Visto 2628 volte
sia l'ogiva che il bossolo sono un pò rovinati, ma è l'unico esemplare che sono riuscito a trovare... (e non riesco ad inserire tutta l'ogiva).
Ecco il fondello:
251.JPG
Visto 2624 volte
251.JPG
251.JPG (95.96 KiB) Visto 2624 volte
Ciao Ciao
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2923
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da fert »

ciao dan
potrei chiederti il posto del ritrovamento?
è molto raro trovarne in zone del fronte. anche io ho una palla sparata proveniente dalla val di fassa. ma i ritrovamenti non sono comuni, tanto che si ipotizza che se ne sia fatto un uso marginale.... e raro trovare anche foto che dimostrino il loro uso.
anche il tuo di bossolo vedo che marcato pre ww1....
è molto piu facile trovarne in giro alle fiere piuttosto che nei teatri ww1.

questa è una foto del cimitero del colle di sant' Elia a redipuglia
proveniente sicuramente da qualche zona del fronte.[attachment=0]Nordenfelt redipuglia.jpg[/attachment]
Allegati
Nordenfelt redipuglia.jpg
Visto 2614 volte
Nordenfelt redipuglia.jpg
Nordenfelt redipuglia.jpg (247.36 KiB) Visto 2614 volte
DanShuTzen

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da DanShuTzen »

Ciao...
Ti posso assicurare che è materiale trovato di scavo nella zona dolomitica al 100%
Ovviamente è un oggetto riassemblato..
L'ogiva viene dalla zona del Col di Lana... l'ho trovata senza bossolo fra linee di trincee italiane...
Il bossolo viene da una caverna d'artiglieria che "ovviamente" puntava il Col di Lana...
a quanto ne sò non è l'unico ritrovamento fatto in zona...
Ciao Ciao

Danilo
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2923
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Artiglieria
Nazionalita: Tutte
Località: Umbria

Re: :: le 25mm italiane ::

Messaggio da fert »

ciao dan,
ti ringrazio per la segnalazione. avevo notato il rissemblaggio dato che il bossolo è sparato mentre il proietto no... 8)
:idea: quindi fino ad ora i ritrovamenti sono fronte dolomitico e adamello

credo poi, ma è solo una considerazione, che i cerchi con il numero siano le ispezioni del bossolo per i futuri ricaricamenti.......
Rispondi