Hand Grenade N.° 69 Granata offensiva in bakelite

Bombe a mano e da fucile
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Hand Grenade N.° 69 Granata offensiva in bakelite

Messaggio da wyngo »

Andrea58 ha scritto:E stata messa li come se fosse un sasso qualsiasi [126 [126
Però il proiettile di artiglieria è stato despolettato e quelle no. Un incontro non simpatico comunque anche se in teoria avendo fallito e se nessuno la sbatte non dovrebbe essere pericolasa. In questo ragionamento però ci sono troppi se, meglio non fidarsi. [204 [204
Ciao a tutti.
...mah direi che il materiale che si vede in foto è stato raccolto dopo l'impiego e in epoche diverse...e depositato li'...la granata d'artiglieria è lanciata e probabilmente non è despolettata ma la spoletta si è dissolta o frantumata nell'impatto e potrebbe con ragionevole certezza essere un 100mm sovietico, sembra che sia accanto ad un codolo di razzo per RPG 7 !...accanto alla N°69 sembra esserci una testa da guerra di razzo sovietico/russo da 57mm HE(AT?)-Frag tipo S5...insomma molte idee e ben confuse, se l'artificiere ha rimosso tutto per poi far brillare tutto insieme!... bastard
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Hand Grenade N.° 69 Granata offensiva in bakelite

Messaggio da wyngo »

loupie1961 ha scritto:ed ecco l'altra, contrassegnata da X rosse che stanno a indicare la possibilità di impiego in ambiente tropicale, e da un marchio rotondo di cui purtroppo ignoro il significato. Da notare che l'alloggiamento del percussore qui è di pimbo invece che di ottone, come nel modello prodotto nel 1941.

Ciao Loupie e ciao a tutti.
Il cerchio bianco, non completo, ovvero a tre o quattro parti, con un numero all'interno, indica il lotto di caricamento assegnato ad un determinato stabilimento di produzione degli ordigni e conseguenzialmente, una data e un posto specifico di caricamento.
Tale marcatura, si ritrova quasi esclusvamente sulle N°69 e sulle munizioni di artiglieria (granate).
Ciao Francesco.
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Rispondi