Bomba in cemento da esercitazione

La bibbia delle bombe d'aereo
Rispondi
walter nowotny

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da walter nowotny »

Ragazzi quando avevo 7 anni,mi incantavo a sentire i racconti di un ex pilota della regia aeronautica e poi rsi,il quale un giorno mi raccontò che per sbaglio in un paese del friuli(senon ricordo male) lanciarono una di queste bombe di cemento da 100 kili nella piazza del paesino e si beccarono un cazziatone dal prete del paese perchè la bomba aveva sfondato il pavimento della piazza proprio davanti all entrata della chiesa
Avatar utente
TELLER67
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 239
Iscritto il: 27/01/2009, 21:50
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Venezia

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da TELLER67 »

wyngo ha scritto:
Nella fattispecie appena avro' disponibili le immagini di quelle che ho repertato, vi renderete conto dalle forme e materiali del governale che si tratta di matariale italianissimo, diverse immagini di questo oggetto le potrete trovare anche in rete cercando materiale relativo all'Aeroporto Militare di Lonate Pozzolo, attivissimo nel periodo RSI e successivamente dismesso, dove se ne possono vedere diverse tra le quali almeno una , cementata e priva della camicia in alluminio (Il sito è fmboschetto.it/Lonate_Pozzolo).
A parte il fatto che il mio sistema mi avverte che il sito può inviare dei malware, per cui potresti tu inserire alcune immagini da quel sito, invece di mandarci a vederlo...

...sono andato a cercare delle altre immagini degli ordigni di Via Gaggio e ne ho trovate un paio in cui si vedono effettivamente delle bombe in cemento.
Nella prima mi pare di riconoscere un simulacro in cemento della bomba mina da 100 kg italiana, riconoscibile per l'anello di sospensione sullogiva;
via_gaggio_1.jpg
Visto 220 volte
via_gaggio_1.jpg
via_gaggio_1.jpg (16.96 KiB) Visto 220 volte
nella seconda immagine si riconosce in primo piano (la prima in alto a sx) una bomba d'aereo da esercitazione in cemento ZC 50 tedesca, per cui non italiana...
via_gaggio_2.jpg
Visto 220 volte
via_gaggio_2.jpg
via_gaggio_2.jpg (32.99 KiB) Visto 220 volte
Per il resto non si vedono quelle citate ed oggetto di discussione.



E..., credimi, si tratta di roba inglese. Peccato che su quello che rimane del lamierino della mia non c'è neanche una broad arrow, se no mi credevate tutti in blocco! [255
ermanno
serpico

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da serpico »

tranquillo che chi deve sapere gia è stato informato di tutto.Siccome tutti tornano prima o poi sul luogo del delitto,è solo questione di tempo.
Provo a cercare anch'io delle foto di via del Gaggio in cui si vedono anche le bombe in cemento piccole.
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da wyngo »

...allora mettiamo un po di ordine...sono stati pubblicati dei dati ma evidentemente non in molti li hanno letti attentamente.
Le "Pratice bomb" sono, come si evince dalla pagina del mauale postato da Teller, le bombe da addestramento ne come tali vengono impiegate, cioe' per l'addestramento dei piloti allo sgancio delle stesse sui bersagli...e non per i bombardamenti reali nelle quali vengono usate le bombe appositamente progettate (Fumogene per il fumo, incendiarie, etc); i bombardieri di testa o i Pathfinder, che erano dei reparti appositamente creati dagli alleati per segnalare le zone di sgancio bombe, impiegavano ordigni appositi ovvero le bombe Target Indicator da 250, 500 e 1000 libbre e non si sognavano nemmeno di marcare bersagli con delle bombette da 25 libbre!
Allegati
Pagine da UK Bomb, fuze,pistol e detonator 1944.jpg
Pagina tratta dallo stesso manuale americano sul munizionamento aereo inglese del 1944..
Visto 201 volte
Pagina tratta dallo stesso manuale americano sul munizionamento aereo inglese del 1944..
Pagina tratta dallo stesso manuale americano sul munizionamento aereo inglese del 1944..
Pagine da UK Bomb, fuze,pistol e detonator 1944.jpg (94.52 KiB) Visto 201 volte
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da wyngo »

Queste sono le bombe di Lonate Pozzolo.....
Il corpo è di cemento armato con fili di ferro, ricoperto in origine da un sottile foglio di alluminio, il governale è assente in quanto o le bombe sono state lanciate e recuperate oppure, come ci hanno confermato diverse persone in numerosi ritrovamenti, essendo in alluminio era stato asportato e rivenduto.....
Allegati
images.jpg
...senza parole...
Visto 197 volte
...senza parole...
...senza parole...
images.jpg (16.57 KiB) Visto 197 volte
KJ3BCAVS63KRCASDHX3ICAVQ1YCRCA7LKZJACAGYAWYGCA8A7O1HCAL79998CA7HB14GCASHGDJUCAX0YRWXCAZQYE0YCAP047OZCA2Z4ZJFCAGUM56QCAT7E4RUCAC4IL40CAESZ5NVCAJEOH8SCALNVU6U.jpg
Visto 197 volte
KJ3BCAVS63KRCASDHX3ICAVQ1YCRCA7LKZJACAGYAWYGCA8A7O1HCAL79998CA7HB14GCASHGDJUCAX0YRWXCAZQYE0YCAP047OZCA2Z4ZJFCAGUM56QCAT7E4RUCAC4IL40CAESZ5NVCAJEOH8SCALNVU6U.jpg
KJ3BCAVS63KRCASDHX3ICAVQ1YCRCA7LKZJACAGYAWYGCA8A7O1HCAL79998CA7HB14GCASHGDJUCAX0YRWXCAZQYE0YCAP047OZCA2Z4ZJFCAGUM56QCAT7E4RUCAC4IL40CAESZ5NVCAJEOH8SCALNVU6U.jpg (15.71 KiB) Visto 197 volte
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da wyngo »

...confermo che le immagini che ho postato non provengono solo dal web, ma con buona pace di Teller sono anche illustrazioni di pubblicazioni dei corsi Artificieri dell'Esercito...sono tavole che, come si evince rappresentano le colorazioni in uso dalla meta' degli anni 40 al 50 e per certo si sa che sono state adottate dalla data stabilita, altre considerazioni devono essere confermate da pubblicazioni ufficiali.
Per quanto concerne le colorazioni e i contrassegni, come si evidenzia dalle pagine della pubblicazione, il posizionamento della eventuale banda rossa o colorazione rossa della spoletta( come nel caso della 25 libbre pratice bomb inglese) gli inglesi dicono esattamente dove va apposta, volta per volta, ovvero su tutti gli ordigni con caricamento di qualsiasi tipo.....
Allegati
Pagine da UK Bomb, fuze,pistol e detonator 1944-2.jpg
leggere bene...
Visto 196 volte
leggere bene...
leggere bene...
Pagine da UK Bomb, fuze,pistol e detonator 1944-2.jpg (112.83 KiB) Visto 196 volte
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da wyngo »

...nei numerosi ritrovamenti di residuati sul territorio nazionale, nel corso degli anni sono stati numerosi i rinvenimenti di questi falsi ordigni, in tutti i casi i corpi bomba si presentavano come in origine e cioe' ricoperti con un sottile fogli di alluminio o danneggiati col cemento a vista ma sempre privi dei governali che essendo di alluminio venivano rivenduti.
Il corpo era sempre di cemento armato con un grosso filo di ferro e il governle si avvitava al corpo bomba e non conteneva alcuna miscela di segnalazione...ecco un ritrovamento in un aeroporto del sud penisola.
Allegati
hhjji (3).JPG
come vedete si ammira la mancanza di qualsivoglia colorazione, di spolette e di cavita' di alcun tipo nel corpo...
Visto 195 volte
come vedete si ammira la mancanza di qualsivoglia colorazione, di spolette e di cavita' di alcun tipo nel corpo...
come vedete si ammira la mancanza di qualsivoglia colorazione, di spolette e di cavita' di alcun tipo nel corpo...
hhjji (3).JPG (204.8 KiB) Visto 195 volte
hhjji (2).JPG
Visto 195 volte
hhjji (2).JPG
hhjji (2).JPG (91.46 KiB) Visto 195 volte
hhjji (1).JPG
Visto 195 volte
hhjji (1).JPG
hhjji (1).JPG (74.27 KiB) Visto 195 volte
hhjji.JPG
Visto 195 volte
hhjji.JPG
hhjji.JPG (145.56 KiB) Visto 195 volte
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da wyngo »

scusate se in molte cose mi sono ripetuto ma ci sono stati problemi a postare le foto.
Comunque spero che sia chiaro a tutti che l'assenza di broad arrow, di contrassegni di alcun genere e la lampante diversita' strutturale del nostro oggetto dalla 25libbre pratice bomb inglese, sia un dato di fatto...se qualcuno afferma il contrario, dovrebbe produrre documentazione, altro che variante costruttiva!
Sul fatto che sia italiana e non inglese, domani postero' le foto del governale che, come sanno bene gli esperti del campo non danno adito a dubbi sulla nazionalita' e di altre bombe ritrovate in diverse condizioni.
Se qualcuno vorrebbe esaminare la mia, in perfette condizioni, della quale postero' delle foto in macro accurate, puo' contattarmi privatamente.
...infine vorrei dire che non ci sono diatribe per quanto mi riguarda, solo puntualizzazioni e ricerca storica...ma senza mai sminuire o denigrare nessuno, ricordando inoltre che ci sono molte pubblicazioni che ancora oggi non si possono pubblicare e/o postare perche' ancora riservate e che tali dovrebbero rimanere, per non dare adito ad azioni da parte delle Forze dell'Ordine.
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
TELLER67
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 239
Iscritto il: 27/01/2009, 21:50
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Venezia

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da TELLER67 »

wyngo ha scritto:scusate se in molte cose mi sono ripetuto ma ci sono stati problemi a postare le foto.
Comunque spero che sia chiaro a tutti che l'assenza di broad arrow, di contrassegni di alcun genere e la lampante diversita' strutturale del nostro oggetto dalla 25libbre pratice bomb inglese, sia un dato di fatto...se qualcuno afferma il contrario, dovrebbe produrre documentazione, altro che variante costruttiva!
Sul fatto che sia italiana e non inglese, domani postero' le foto del governale che, come sanno bene gli esperti del campo non danno adito a dubbi sulla nazionalita' e di altre bombe ritrovate in diverse condizioni.
Se qualcuno vorrebbe esaminare la mia, in perfette condizioni, della quale postero' delle foto in macro accurate, puo' contattarmi privatamente.
...infine vorrei dire che non ci sono diatribe per quanto mi riguarda, solo puntualizzazioni e ricerca storica...ma senza mai sminuire o denigrare nessuno, ricordando inoltre che ci sono molte pubblicazioni che ancora oggi non si possono pubblicare e/o postare perche' ancora riservate e che tali dovrebbero rimanere, per non dare adito ad azioni da parte delle Forze dell'Ordine.
Ciao Francesco

Mi piacerebbe sapere che competenze hai. Se si tratta semplicemente di passione per i pezzi di ferro o se gli eventuali studi li hai fatto per mestiere.
Io sono un artificiere dell'Esercito e da 16 anni in qua non ho visto manuali tecnici ad uso dei corsi per artificieri che parlino di questo tipo di bombe d'aereo. Viene lasciato ai singoli, dopo una infarinata di base, di procurarsi i testi che arricchiscano il livello di conoscenza.
E poi diciamocela tutta: quale problematica potrebbe dare alle forze dell'ordine qualche pagina che parla di una bombetta da esercitazione in gesso e calce risalente a 60 anni fa? Anche meno magari... non sono certo segreti di stato!

Forza, ti invito (bada bene, non ti sfido) a produrre documentazione certa. Non mi può bastare la foto di una bomba cementata da qualcuno che poi ha scritto che è stata trovata lì per farla diventare italiana.
Ah, per la cronaca, ho ispezionato una bomba d'aereo da 500 lbs GP inglese e, mi spiace dirlo, [pino , non ho trovato tracce di broad arrow.
Questo ovviamente non significa che la bomba ispezionata non sia inglese, semplicemente non ce l'ha!

Ciao
ermanno
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Bomba in cemento da esercitazione

Messaggio da wyngo »

per chiarire...se sei un artificiere dell'Esercito e non hai mai visto libri con alcune di quelle tavole o hai frequentato vecchissimi corsi artificieri oppure sei un artificiere di livello basico (ovvero EOD 1°Livello); l'artificiere o EOD1° Livello, non ha alcuna competenza sui residuati bellici perche' non fa parte del suo iter formativo, lavora sempre sotto la direzione di personale con qualifica superiore(EOD 2°Livello o IEDD), non ha accesso a dati sensibili e nella formazione viene indottrinato solo ed esclusivamente sugli ordigni in dotazione alla Forza Armata.
Il personale dell'Esercito Italiano , che è l'unico qualificato e preposto al riconoscimento degli ordigni bellici inesplosi, alla loro neutralizzazione e alle misure di sicurezza dedicate, ha una qualifica superiore ( EOD 2°Livello o IEDD), personale che frequenta lunghi e difficili corsi valutativi che portano solo i piu' preparati al conseguimento del livello superiore.
Questo personale altamente qualificato, dopo 5 anni di attivita'e ogni 5 anni viene richiamato presso la Scuola Artificieri Interforze dell'Esercito per essere riqualificato, aggiornato e valutato e sottoposto ad esami che devono raggiungere determinate valutazioni, in caso di valutazioni insufficienti la qualifica viene tolta o ridotta di Livello.
La tua affermazione che nei Corsi Artificieri dell'Esercito non distribuiscono testi o database, non solo non è esatta ma è proprio errata...quello che hai affermato qui nel forum potrebbe indurre a pensare i non addetti ai lavori, che gli artificieri dell'Esercito, che si occupano della bonifica del territorio italiano dai residuati bellici, per non parlare degli innumerevoli interventi nei Teatri Operativi, sarebbero una sorta di autodidatti...il personale EOD dell'Esercito lavora a stretto contatto da oltre 15 anni con personale di pari qualifica di tutto il mondo risultando sempre preparato e all'altezza di ogni situazione e venendo unanimamente considerato tra i piu' preparati del mondo, anche da colleghi che apparentemente risultano molto piu' blasonati!
Riguardo alla bomba, hai detto che se avessi trovato sulla tua bomba la broad arrow ci avresti smentiti tutti, poi dopo due interventi ammetti che su una 500 libbre inglese non ne hai trovata traccia e che la mancanza non era vincolante all'attribuzione della nazionalita'... un po di confusione?
La broad arrow era un sistema di marcatura su manufatti (non solo esplosivi) che superavano un controllo di qualita' e che erano accettati dalla Corona inglese e/o dal Commonwealth...in questo caso un sistema di marcatura a freddo per stampigliatura sul metallo, ma nella pubblicazione inglese sul munizionamento di caduta non si fa alcuna menzione sulla marcatura a freddo o stampigliature del metallo delle stesse bombe d'aereo...quindi la broad arrow era semplicemente assente.
Ps:la bomba d'aereo da 500 libbre inglese potrebbe comunque essere stata prodotta negli USA per la legge affitti e prestiti oppure potrebbe essere del modello Medium Capacity e avendo il sistema di sospensione misto e unificato con quello americano, potrebbe essere sempre di produzione USA.
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Rispondi