() lenticolare ()

Bombe a mano e da fucile
caboto

() lenticolare ()

Messaggio da caboto »

Domenica scorsa data la splendida giornata ho effettuato un'escursione in un posto interessante ed ho trovato in un pendio una granata lenticolare, dovrebbe essere una Minucciani, potete confermare? la ex granata in questione è inerte, ho provveduto a togliere la terra al suo interno... ah dimenticavo era praticamente appoggiata su una granata carbone, ma quella l'ho lasciata in loco...[ciao2][ciao2]
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
walzi

Messaggio da walzi »

Si Caboto, è proprio una lenticolare Minucciani.
Poteva essere usata a mano con accensione a strofinamento oppure con apposito ed omonimo lanciatore meccanico. [;)]
carlodebernardi

Messaggio da carlodebernardi »

Vi mostro la mia lenticolare appena restaurata,con un poco di pazienza si possono ottenere dei buoni risultati giudicate VOI


Le parti rifatte sono:la miccia,la linguetta trattieni miccia,il detonatore,riparato una rottura sul fondo.
Prossimamente vi posto una SIPE stupenda!!!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
davide987

Messaggio da davide987 »

direi decisamente un bel lavoro. attenzione a non utilizzare micce "originali", non è consentito detenerle. [II][II]

confermo che si tratta di minucciani, secondo me uno dei primi lotti prodotti. con il passare del tempo, infatti, vennero adottati tappi in ferro ad incastro, più economici e veloci da produrre

ciao
caboto

Messaggio da caboto »

Mii... nemmeno da nuova è mai stata così in forma.. complimenti!
pensi che dalla mia si possa ottenere qualcosa di buono?[:P]
caboto

Messaggio da caboto »

ragazzi grazie per le vostre indicazioni, al momento sono carente di bibliografia ma con voi vado sul sicuro..
il tappo della mia sembra essere di piombo o qualche lega che non conosco.[ciao2]
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5402
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana

Messaggio da Centerfire »

La prima cosa da fare è FERMARE LA RUGGINE!
Per l'esterno l'intervento è agevole, è per l'interno che sono rogne!
Prova a tenerla un'oretta sotto acqua (magari distillata) e poi senza svuotarla inserisci dei pallini di piombo all'interno scuotendola con attenzione per rimuovare i depositi terrosi e dell'esplosivo rimasto. Ripeti la vuotatura ed il riempimento col piombo scuotendo fino a quando lo sporco cessa di uscire, almeno in modo notevole.
Asciuga tutto con un asciugacapelli e con il primo passo sei a posto.
Se l'intervento richiede parecchi giorni causa tempo limitato conservala in un barattolo di plastica immersa nel petrolio (si compra a bottiglie nei negozi di "Fai da te"), questo impedirà che gli ossidi continuino a consumare la lamiera sottile del guscio.
Non usare acidi per la rimozione della ruggine, io ho visto oggetti in lamiera svanire nel nulla per uno sbaglio del genere.
Resta sempre valido l'uso di una spazzolina metallica rotante montata su un minitrapano... oggetto sempre più indispensabile per un restauratore di "ferraglia"....
caboto

Messaggio da caboto »

hai proprio ragione centerfire l'interno e molto più incrostato perciò l'ho immersa immediatamente nell'acqua; esistono prodotti che bloccano la ruggine, tipo ferox o simili, ma qualcuno li ha mai provati?
davide987

Messaggio da davide987 »

ciao, il tappo è in bronzo, solo che le minucciani si osidano sempre in quella maniera potente e, come derivata, il contorno del tappo è sempre marcio. se vuoi restaurarla, devi fermare la ruggine (io uso il remox, potente ma quando ci si fa un po' di mano è ottimo dal mio punto di vista), poi togliere il tappo d'ottone, svitarlo dal suo alloggio (svitol, martelletto giratubi e pazienza). poi riempi la lenticolare di sabbia, alloggi nella maniera esatta il porta tappo, "stucchi" i buchi. per lavori di fino o per pezzi da mettere in collezione ti consiglio (metodo lungo e costoso ma efficace) di fare degli strati di limatura di ferro molto sottile (polvere) alternati a strati di superattak o bostic o equivalenti. con una spatoletta amalgami (già in loco) il tutto e via così fino ad arrivare a livello. aspetti uno o due gg, carteggi il dovuto, una spruzzatina di vernice ed è come nuova.

ciao!
carlodebernardi

Messaggio da carlodebernardi »

Ciao Caboto penso che si possa restaurare abbastanza bene,personalmente io utilizzo metodi piu duri per pulire le varie granate,per lavarle utilizzo una soluzione 1/2 di acido cloridrico al 30% e 1/2 acqua,se non lo trovi usa acido muriatico al 10% e un poco d'acqua per allungarlo,controllo che non si sciolga il pezzo ogni 15 minuti tirandolo fuori dal contenitore (le sipe e le bpd possono restare in ammollo anche 20 ore di fila)fatto cio l'asciugo e la spazzolo usando una spazzola di ferro montata su un trapano ad aria,senza spingere troppo,elimino tutti i pezzi di ferro marcio che tendono a staccarsi,nel tuo caso cercherei di svitare il tappo dovrebbe essere abbastanza semplice è di ottone una volta svitato farei una dima di cartone plastificato da mettere all'interno a mo di sostegno e la terrei in posizione con delle pallottole di carta umida tipo la volta di una galleria,stucco bicomponente da carroziere,carta smeriglio,e ricreo il lato superiore,antiruggine industriale non ferox o altre porcate del genere,non sono assolutamente adatti,fondo epossidico bicomponente,ricarteggio,costuisco il ferma miccia,lo attacco con due ribattini in rame e vernicio.
Per finire ricostruisco il tubetto in rame che manca sul coprechio,saldo a stagno,pulisco e luccido,pseudo miccia+pseudo detonatore.



Appena posso posto le foto di una Excelsior era peggio della tua!!!
Non hai i permessi necessari per visualizzare i file allegati in questo messaggio.
Rispondi