I calibri WEATHERBY

Civili e Wildcat
skyscorpion

Re: I calibri WEATHERBY

Messaggio da skyscorpion »

grazie è bello perché sto al tuo francese è una jutilise transaltor.

perdono per le colpe di traduzione
grazie tua compreancion

[17
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1661
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Re: I calibri WEATHERBY

Messaggio da Pivi »

Skyscorpion,

non capisco se intendi wildcat derivati dai calibri Weatherby o se chiedi se i calibri weatherby sono nati come wildcat.

Esistono parecchi wildcats derivati dalla cartucce commerciali Weatherby. Anche alcune cartucce commerciali Weatherby, come la 416 e la 460 WM sono in realtà frutto della sperimentazione di tiratori/cacciatori privati e sono derivate dal 378 WM.
Anche le recenti 30/378 WM e 338/378 WM non sono state ideate dalla Weatherby ma si tratta di wildcats nati all'esterno dell'azienda.
Senza contare la prima generazione di cartucce proprietarie A-Square, che hanno impiegato diffusamente il bossolo della 378 WM e della 460 WM come base di partenza.

Tutti i calibri medi Weatherby derivano direttamente dalle sperimentazioni di Ackley e Mashburn. Weatherby ha semplicemente applicato un "marchio di fabbrica", la spalla a profilo tondo e ha avuto la furbizia di coinvolgere un' importante azienda produttrice come Norma per la fabbricazione industriale delle sue munizioni. Tutto questo, unito ad una grande campagna pubblicitaria, ha contribuito al successo delle cartucce Weatherby a discapito delle Ackley e Mashburn, che restano diffuse unicamente tra i wildcatters e raramente sono camerate in armi di serie.
Rispondi