serbatoio da identificare

In questa area postiamo i nostri ritrovamenti
Avatar utente
Eniac
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 5596
Iscritto il: 20/06/2009, 9:53
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Abruzzo
Contatta:

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da Eniac »

Non potrebbe essere questa la pompa delle taniche che ha trovato Andrea ? Tra l'altro c'è anche un rudimentale blocco a perno probabilmente per evitare di azionarla quando è staccata dalla mitragliatrice.
003.JPG
Visto 110 volte
003.JPG
003.JPG (91.33 KiB) Visto 110 volte
Copyright © CeSIM Munizioni 2021. All Rights Reserved.
Avatar utente
kanister
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 486
Iscritto il: 16/08/2007, 17:53
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Savona

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da kanister »

Ed ecco una conosciutissima foto di tre mitraglieri inglesi dei SAS: notare la tanichetta portata dall'uono sulla destra.
NA 25407.JPG
Visto 109 volte
NA 25407.JPG
NA 25407.JPG (69.43 KiB) Visto 109 volte
ciao, g.u.
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5404
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da Centerfire »

Non me ne intendo, vado a logica...

La pompa è necessaria per "caricare" il manicotto dell'arma, risparmiandosi così 5 o 6 chili di peso di acqua.
Una volta riempita ed agganciata a far circolare il liquido ci pensava l'arma stessa, usando solo una valvolina di non ritorno sulla mandata.
Il tubo di mandata pesca l'acqua sul fondo della tanica, dove è più fredda, il ritorno invece scarica direttamente sul cielo del serbatoio.
Al momento che l'acqua nel manicotto si surriscalda e dilata inizia a bollire ed entra in pressione, questa pressione si scarica sopra il pelo dell'acqua nella tanica costringendo la stessa a sfogarsi nel tubo di uscita che alimenta con acqua più fresca.
Questo comporta che la tanica abbia pareti irrobustite e sia fornita di una piccola valvola di sicurezza per eventuali sovrapressioni del vapore.

Vi torna? [137

Oddio, non è che sia molto logica come fisica dei liquidi... [0008024
La pressione che agisce sull'uscita è uguale a quella che agisce sull'entrata... [pino
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Avatar utente
andrea quiriconi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 52
Iscritto il: 26/01/2013, 22:21
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da andrea quiriconi »

ciao....mi torna e come....infatti le pareti dei miei serbatoi sono irrobustite da lamine spesse in bronzo o ottone, saldate a stagno, questo per impedire il naturale rigonfiamento della lamiera fine, dovuto alle pressioni....almeno credo...cerco di ragionare per logica....sara' il caso che pulisca e disincrosti anche il secondo serbatoio, per vedere se c'è qualche traccia in piu'...magari un incisione...
157°

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da 157° »

per i cicli della termodinamica la tanica andrebbe posizionata più in alto della canna .....in questo caso avremmo una circolazione a termosifone e cioè l'acqua calda salirebbe verso l'alto e, una volta raffreddata in tanica tornerebbe fredda alla canna .... questo in teoria è indispensabile se non c'è pompa....
circa l'altro pezzo da identificare direi che è un estrattore per bossoli bloccati in camera
Avatar utente
andrea quiriconi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 52
Iscritto il: 26/01/2013, 22:21
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da andrea quiriconi »

un estrattore!!! grazie 157°.....ti confesso che tra le tante ipotesi che mi ero fatto, c'era anche quella....ti ringrazio per la conferma...
Avatar utente
andrea quiriconi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 52
Iscritto il: 26/01/2013, 22:21
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da andrea quiriconi »

una curiosita'....che magari non c'entra nulla ...ma è sempre meglio togliersi il dubbio...nella foto di questa Maxim, non vi sembra che le catenelle e i tappi del raffreddamento, siano praticamente uguali alle catenelle e i tappi dei miei serbatoi??? mi pare che le vecchie maxim le abbiamo impiegate anche noi in linee secondarie durante il secondo conflitto, erano preda bellica della prima guerra mondiale...che mi dite??
Allegati
maxim.jpg
Visto 82 volte
maxim.jpg
maxim.jpg (30.13 KiB) Visto 82 volte
Avatar utente
kanister
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 486
Iscritto il: 16/08/2007, 17:53
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Savona

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da kanister »

Non erano preda bellica ma le avevamo acquistate regolarmente.
ciao, g.u.
Avatar utente
andrea quiriconi
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 52
Iscritto il: 26/01/2013, 22:21
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da andrea quiriconi »

vero....mi son appena informato nel web...chiedo venia.
Avatar utente
kanister
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 486
Iscritto il: 16/08/2007, 17:53
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Savona

Re: serbatoio da identificare

Messaggio da kanister »

E comunque pur essendo di disegno Maxim questa è una Wickers, come quella portata in spalla dal SAS inglese della foto che ho postato prima. Le loro tanichette erano come quella portata dall'uomo sulla destra.
ciao, g.u.
Rispondi