7,65 Pikert?

scatole e imballaggi
Rispondi
Avatar utente
Stefano50
Iscritti Ad Honorem
Iscritti Ad Honorem
Messaggi: 232
Iscritto il: 14/01/2007, 0:58
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Emilia Romagna

7,65 Pikert?

Messaggio da Stefano50 »

non sò, se si scrive così! scatolina purtroppo vuota, ma 7,65 palla blindata, capsula coperta, , mi fà pensare, che il suo contenuto, fossero, 7,65 Pikert. cosa ne pensate? 7.65 Browning con capsula coperta, io penso, di non averne mai viste.
Allegati
P1010014.JPG
Visto 121 volte
P1010014.JPG
P1010014.JPG (148.71 KiB) Visto 121 volte
P1010015 (3).JPG
Visto 121 volte
P1010015 (3).JPG
P1010015 (3).JPG (96.85 KiB) Visto 121 volte
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5521
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano

Re: 7,65 Pikert?

Messaggio da OLD1973 »

Potrebbero essere queste?
Sgraffignate dai colleghi spagnoli, che come sempre ringraziamo! clap
765x17r.jpg
Visto 119 volte
765x17r.jpg
765x17r.jpg (2.45 KiB) Visto 119 volte
gflc30765.jpg
Visto 119 volte
gflc30765.jpg
gflc30765.jpg (1.72 KiB) Visto 119 volte
Delle 320 short a palla blindata, insomma....
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5404
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana

Re: 7,65 Pikert?

Messaggio da Centerfire »

Eh, codesta scatolina riporta una contraddizione in termini... [icon_246

Le capsule "coperte" od "interne" come diciamo noi sono un passaggio intermedio fra i vecchi bossoli in lamiera imbutita ed i nuovi in ottone punzonato.
La cedevolezza del fondello permetteva la deformazione dell'innesco e la sua accensione.
Le cartucce per armi automatiche ancorché semirimmed come la /,65 Browning avevano un profondo solco di estrazione che non è compatibile con la realizzazione in lamiera, anche per problemi di resistenza strutturale allo strappo.

L'unica cosa che mi viene da pensare è che con il termine "ricoperte" si riferissero ad una verniciatura sigillante che copriva l'innesco, come accadde con le munizioni nella IIGM.
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5521
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano

Re: 7,65 Pikert?

Messaggio da OLD1973 »

E se avessero riciclato delle scatolette per delle normalissime .32 ACP per metterci dentro appunto le 7,65 Pickert? [rotola] [rotola] [rotola]
Vi immaginate gli improperi dell'acquirente che al momento di usarle si trova di fronte delle rimmed da infilare benino benino nel caricatore della sua semiauto browning [icon_246 [icon_246 [icon_246
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
Pivi
Friends
Friends
Messaggi: 1661
Iscritto il: 17/01/2008, 18:30
Collezionista: Si
cosa: Solo Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Tarcento-Friuli Venezia Giulia

Re: 7,65 Pikert?

Messaggio da Pivi »

Penso anch'io che fosse per la 7.65 Pikert. Pobabilmente hanno "riciclato" la scatola del 7.65 Browning, anche perchè la Pikert non è altro che la sua versione rimmed, fatta per il revolver Pikert. La necessità di tale cartuccia, tuttavia, mi sfugge, perchè la 7.65 Browning, col suo profilo semirimmed sarebbe già adatta all'uso su revolver, senza alcuna modifica.

La 7.65 Pikert fu prodotta anche dalla Leon beaux con capsula scoperta.
Rispondi