7,7 Regia Areonautica

scatole e imballaggi
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5404
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da Centerfire »

Una ragione molto semplice, la temperatura!
In climi freddi od in inverno le cariche devono essere rinforzate per mantenere le traiettorie. All'inverso nei climi surriscaldati o d'estate il peso del propellente deve diminuire un quanto salgono le pressioni.
Gli armieri preparavano i nastri usando i lotti adatti all'ambiente... bastard
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Avatar utente
Yuri
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 260
Iscritto il: 05/04/2009, 16:48
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da Yuri »

Non pensavo finissimo a parlare di olio di oliva raffinato.....
molto interessanti le informazioni sul'argomento e sull'utilizzo del piombo per togliere l'acidità!
Per i misteri sul caricamento....esistono altre nazioni che indicano il tipo di caricamento su ogni singola confezione?
Mi ricordo sulla scatola del rito ridotto mod.39 post....vediamo se trovo il vecchio post!

Ciao yuri
Avatar utente
Yuri
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 260
Iscritto il: 05/04/2009, 16:48
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da Yuri »

Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7489
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da Andrea58 »

Centerfire ha scritto:Una ragione molto semplice, la temperatura!
In climi freddi od in inverno le cariche devono essere rinforzate per mantenere le traiettorie. All'inverso nei climi surriscaldati o d'estate il peso del propellente deve diminuire un quanto salgono le pressioni.
Gli armieri preparavano i nastri usando i lotti adatti all'ambiente... bastard
Però Riccardo tieni presente che si trattava di cartucce aereonautiche e che lassù fa sempre freddo.
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Avatar utente
giovanni
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 2039
Iscritto il: 22/04/2005, 1:08
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Veneto - Padova - Italy
Contatta:

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da giovanni »

E complicherebbe enormemente la logistica [1334
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5404
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da Centerfire »

Io sapevo che le cartucce spedite in Africa avevano caricamento differente rispetto a quelle spedite in Russia... [0008024
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Avatar utente
chaingun
Iscritti Ad Honorem
Iscritti Ad Honorem
Messaggi: 1265
Iscritto il: 09/08/2011, 19:05

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da chaingun »

Ragazzi, datemi retta, la temperatura non c'entra niente. Anche perché a meno che gli armieri-avieri non fossero dei Nostradamus, sulla scatola non c'è scritto quale di questi caricamenti fosse per clima tropicale e quale per clima rigido. Comunque, come avete fatto notare, lassù la temperatura era più o meno sempre la stessa, cioè compresa tra -20 °C e -40 °C.
Il motivo secondo me è un altro, cioè (come peraltro avete già ipotizzato), compensare le minime variazioni dei lotti di polvere, allo scopo di ottenere la velocità iniziale più costante possibile.
A nessuno di voi è venuto in mente che queste cartucce dovevano passare tra una pala e l'altra di un'elica in movimento?
Avatar utente
giovanni
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 2039
Iscritto il: 22/04/2005, 1:08
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Veneto - Padova - Italy
Contatta:

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da giovanni »

Grazie ragazzi [146
Questa discussione è la prova che un gruppo ben affiatato e tecnicamente preparato, tramite la condivisione di materiali e idee, può sviluppare degli studi estremamente interessanti, anziché limitarsi ai soliti riconoscimenti o alle "scoperte" effettuate "ad ogni costo" come spesso accade presso altri forum nostri colleghi. [icon_246
Questo è lo spirito del CESIM [264
manca solo la ciliegina sulla torta, un manuale che confermi le cose dette o un vecchio armiere che si ricordi il "perché..." :mrgreen:
Avatar utente
chaingun
Iscritti Ad Honorem
Iscritti Ad Honorem
Messaggi: 1265
Iscritto il: 09/08/2011, 19:05

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da chaingun »

E questo è niente...
Polvere Fc3: appartiene al gruppo delle polveri al gelatinizzante solido. In esse, per ottenere la gelatinizzazione, si ricorre oltre che alla nitroglicerina a sostanze solide particolari che hanno contemporaneamente la funzione di gelatinizzanti, refrigeranti e spesso anche stabilizzanti. La loro preparazione è uguale a quella della balistite, prima dell'impasto con la nitrocellulosa, alla nitroglicerina si aggiunge il gelatinizzante. I gelatinizzanti utilizzati in Italia erano tre: Centralite, ftalide e ftalato di butile.

La polvere Fc3 è, per l'appunto, composta dal 62,5% di nitrocellulosa, dal 32% di nitroglicerina, dall'1,5% di Centralite, dal 3,5% di ftalide e dallo 0,5% di vasellina.
E fin lì, tutto bene. Il problema è che, a quanto sappiamo, la polvere caricata nel 7,7 Breda era in quadrettini grafitati, mentre il manuale mi dice che le polveri a gelatinizzante solido sono TUTTE in strisce!
Benissimo ma cosa serve sapere il peso della polvere FC3 se...non riporto il lotto della medesima????
Il lotto è riportato sul lato dietro!
Avatar utente
Stefano50
Iscritti Ad Honorem
Iscritti Ad Honorem
Messaggi: 232
Iscritto il: 14/01/2007, 0:58
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Emilia Romagna

Re: 7,7 Regia Areonautica

Messaggio da Stefano50 »

il propellente, di questa scatoletta, ( purtroppo vuota) è uguale, a quello delle scatolette postate, o è diverso?
Allegati
P1010021 (3).JPG
Visto 99 volte
P1010021 (3).JPG
P1010021 (3).JPG (97.9 KiB) Visto 99 volte
Rispondi