ORDIGNI BELLICI

In questa area postiamo i nostri ritrovamenti
Rispondi
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

Centerfire ha scritto:Ah, si vedono finalmente all'opera le cartucce a salve .50 browning con l'innesco elettrico! [17

Con quelle si da un colpo secco e si sblocca la spoletta... ma se è munita di congegno antirimozione come vi comportate?
E poi se è una spoletta senza trappole perché il "boss" la definisce una operazione "pericolosa"? [137

Non ha fatto un gran bòtto... tanta terra od esplosivo avariato? [137
Rimuovere una spoletta o piu' di una, è sempre un rischio, anche a distanza, con la chiave a razzo...congegni bloccati o percussori precaricati, possono andare in battuta, provocando una esplosione indesiderata ma letale.
Se la spoletta è del tipo antirimozione o con congegni trappola, vi sono tecniche alternative come il taglio con soluzioni acqua/abrasivo o lo svuotamento chimico dell'esplosivo, previo accesso nella parte metallica dell'ordigno...o altre che ha citato Aldo, dipende non solo dalla spoletta ma anche dal contesto e dalla grandezza della stessa bomba.
L'artificiere non segue delle regole fisse perche' non lavora con leggi "esatte"...e il rischio, anche se viene sempre esorcizzato, è sempre in agguato.
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

...basta confrontare quell'esplosione con bomba pari peso, distrutta in Germania nel 2012, circa alle 22.00 di sera, con migliaia di sfollati e milioni di euro di danni, oltre a numerosi incendi domati dopo ore dai pompieri...
https://www.youtube.com/watch?v=9KHn6Uh5vOI
https://www.youtube.com/watch?v=SrFydaWOTpI
https://www.youtube.com/watch?v=Jn7-94tFueY
...o qui, sempre in Germania nel 2010 dove in una esplosione (in)controllata, schegge pesanti volarono otre 700 mt, colpendo abitazioni...
https://www.youtube.com/watch?v=dXLvjfHinss
...fuoco e fiamme...volano schegge!
https://www.youtube.com/watch?v=-5ea617Cxjc

Meglio far credere tutt'altro che lavorare in questa maniera... [204
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 808
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da EOD ITALIANO »

wyngo ha scritto:...basta confrontare quell'esplosione con bomba pari peso, distrutta in Germania nel 2012, circa alle 22.00 di sera, con migliaia di sfollati e milioni di euro di danni, oltre a numerosi incendi domati dopo ore dai pompieri...
https://www.youtube.com/watch?v=9KHn6Uh5vOI
https://www.youtube.com/watch?v=SrFydaWOTpI
https://www.youtube.com/watch?v=Jn7-94tFueY
...o qui, sempre in Germania nel 2010 dove in una esplosione (in)controllata, schegge pesanti volarono otre 700 mt, colpendo abitazioni...
https://www.youtube.com/watch?v=dXLvjfHinss
...fuoco e fiamme...volano schegge!
https://www.youtube.com/watch?v=-5ea617Cxjc

Meglio far credere tutt'altro che lavorare in questa maniera... [204
clap clap

E qualcuno dice che i lavori di protezione (perchè secondo lui non esiste modello matematico - BUGIA) non fermano le schegge.

P.S. sei un MITO Francesco [264
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
tommy g.

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da tommy g. »

su alcune zone sperdute del Friuli in montagna, zone impervie di montagna, nelle zone di guerra della 1° g.m., si possono trovare delle granate, ma sono tanto grandi che non penso che siamo dei 149, una in particolar era quella molto grande da 305mm mi sembra, alta circa un metro, ma li l'ho lasciata anche perchè parlando con i colleghi Carabinieri del posto, ma chi ci va dentro quella giungla di montagna a tirare su oltre 150 kg di bomba? mezza sepolta da alberi erbe e terra? Poi l'elicottero non può operare in quanto vi è troppa giungla. L'abbiamo risepolta nella storia.
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7489
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da Andrea58 »

tommy g. ha scritto:su alcune zone sperdute del Friuli in montagna, zone impervie di montagna, nelle zone di guerra della 1° g.m., si possono trovare delle granate, ma sono tanto grandi che non penso che siamo dei 149, una in particolar era quella molto grande da 305mm mi sembra, alta circa un metro, ma li l'ho lasciata anche perchè parlando con i colleghi Carabinieri del posto, ma chi ci va dentro quella giungla di montagna a tirare su oltre 150 kg di bomba? mezza sepolta da alberi erbe e terra? Poi l'elicottero non può operare in quanto vi è troppa giungla. L'abbiamo risepolta nella storia.
Posso capire la difficoltà oggettiva del recupero ma ritengo la segnalazione d'obbligo almeno per scrupolo morale. Poi dai racconti di Francesco si capisce che vanno a raccattare ferri anche in zone veramente infami. Magari vista la zona impervia la farebbero saltare in loco ma a mio vedere è sempre meglio sapere che non sapere. Se ci sono alberi però è a quota abbastanza bassa, [argh [argh sulle Alpi il limite è tra i 1900 ed i 2200 metri, percui il rischio che qualcuno la incontri c'è.
L'importante è che i colleghi lo sappiano, poi starà a loro agire come ritengono meglio. Magari è già stata despolettata dopo la prima e semplicemente abbandonata proprio per la difficoltà del recupero anche se dubito che i vecchi recuperanti si sarebbero lasciati sfuggire così tanto ferro e rame. [icon_246 [icon_246
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

EOD ITALIANO ha scritto:
wyngo ha scritto:...basta confrontare quell'esplosione con bomba pari peso, distrutta in Germania nel 2012, circa alle 22.00 di sera, con migliaia di sfollati e milioni di euro di danni, oltre a numerosi incendi domati dopo ore dai pompieri...
https://www.youtube.com/watch?v=9KHn6Uh5vOI
https://www.youtube.com/watch?v=SrFydaWOTpI
https://www.youtube.com/watch?v=Jn7-94tFueY
...o qui, sempre in Germania nel 2010 dove in una esplosione (in)controllata, schegge pesanti volarono otre 700 mt, colpendo abitazioni...
https://www.youtube.com/watch?v=dXLvjfHinss
...fuoco e fiamme...volano schegge!
https://www.youtube.com/watch?v=-5ea617Cxjc

Meglio far credere tutt'altro che lavorare in questa maniera... [204
clap clap

E qualcuno dice che i lavori di protezione (perchè secondo lui non esiste modello matematico - BUGIA) non fermano le schegge.

P.S. sei un MITO Francesco [264
Ciao Aldo
...Aldo sappiamo bene cosa significa fare questo lavoro, diversamente da chi ( in divisa e a Roma) scalda scrivanie a cottimo e scrive baggianate(o meglio, non scrive quello che dovrebbe!), sappiamo anche che non tanto lontano nella nostra Europa, purtroppo anche spesso, accadono fatti cosi' e che lavori eseguiti qui, a regola d'arte, vengono sottovalutati mentre li' si pagano migliaia di euro di danni a cittadini.
Nelle civilissime regioni del nord Europa si filmano questi eventi , nell'indifferenza piu' totale e qui gli operatori quasi sono bistrattati...meglio lavorare in silenzio che fare notizia in quella maniera...i veri miti siete voi lassu', operatori da una bomba d'aereo alla settimana e senza ribalta di alcun tipo!
Sui modelli matematici inesistenti e inerenti a lavori di protezione, come farebbero gli Alleati blasonati a fare pubblicazioni, se loro bombe inesplose non ne hanno mai avute?
Soliti misteri italici...
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

tommy g. ha scritto:su alcune zone sperdute del Friuli in montagna, zone impervie di montagna, nelle zone di guerra della 1° g.m., si possono trovare delle granate, ma sono tanto grandi che non penso che siamo dei 149, una in particolar era quella molto grande da 305mm mi sembra, alta circa un metro, ma li l'ho lasciata anche perchè parlando con i colleghi Carabinieri del posto, ma chi ci va dentro quella giungla di montagna a tirare su oltre 150 kg di bomba? mezza sepolta da alberi erbe e terra? Poi l'elicottero non può operare in quanto vi è troppa giungla. L'abbiamo risepolta nella storia.

Conosco bene quelle zone per aver prestato servizio in diversi luoghi, non solo come militare ma anche nelle squadre di volontari antincendio, quindi operando a mezzo trasporto con piccoli elicotteri della Regione che ci portavano dove non arrivavano i mezzi, per spegnere incendi boschivi o ricercare dispersi...
In Calabria nel 2013 ( la prima rimozione di una bomba d'aereo) ma dopo anche in altre parti d'Italia, l'Esercito ha impiegato gli elicotteri (anche non militari) per rimuovere ordigni inesplosi in quota e riportarli in piano, per la successiva distruzione...

http://www.ilquotidianoweb.it/news/cron ... e-100.html
https://www.youtube.com/watch?v=7Ab4bI8DZV4

Relativamente all'elicottero e alla supposta giungla, in questo caso la Forestale e i Volontari del posto, hanno realizzato un disboscamento localizzato, atto a garantire la sicurezza e la visibilita' in hovering del pilota del velivolo militare AB212 dell'Aviazione dell'Esercito di Lamezia Terme(CZ) che ha precedentemente ispezionato a terra e successivamente effettuato una prova in volo statico sul sito del rinvenimento...poi dopo la rimozione delle spolette, la bomba in meno di tre minuti è stata magistralmente riposizionata dagli elicotteristi, con precisione, nel sito di sicurezza e in un'ora, fatta brillare dagli Artificieri dell'Esercito.
Le operazioni preliminari all'attivita' sono state condotte dagli stessi Artificieri (con lunghi tragitti a piedi e i materiali necessari alle attivita' , portati a spalla) che hanno dovuto verificare lo stato e la natura delle spolette, riposizionare ed ancorare la bomba al suolo per evitare che in caso di pioggia potesse essere spazzata via, creare uno spazio per operare in sicurezza sulle spolette stesse, poi rimovendole in condizioni di sicurezza accettabile per la loro stessa incolumita' , per preservare vita umana dei cittadini e delle proprieta' immobili del posto.
La bomba pesava 227Kg con circa il 53% del peso in esplosivo e presentava entrambe le spolette(di naso e di coda) armate e pericolose.
Le valutazioni sulla fattibilita' e sulle possibilita' di neutralizzazione di un'ordigno inesploso, non dovrebbero farle i Carabinieri o i cittadini ma gli specialisti dell'Esercito , che hanno le potenzialita' per operare al meglio e rimuovere queste minacce. [264
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5519
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da OLD1973 »

[264 clap
anche perchè se le spolette vengono rimosse e l'ordigno lasciato in loco, questo non significa per nulla metterlo in sicurezza onde evitare futuri eventi infausti.
Basta un fulmine che centri la massa metallica (visto accadere in ghiacciaio) oppure qualche malintenzionato demente che tenti di recuperare l'esplosivo per andarci magari a pesca come facevano i nostri bisnonni e nonni ai tempi dei recuperanti.
Mettere sotto un tappeto la polvere spazzata per la casa, non è mai un gran investimento [204
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

Andrea58 ha scritto:
tommy g. ha scritto:su alcune zone sperdute del Friuli in montagna, zone impervie di montagna, nelle zone di guerra della 1° g.m., si possono trovare delle granate, ma sono tanto grandi che non penso che siamo dei 149, una in particolar era quella molto grande da 305mm mi sembra, alta circa un metro, ma li l'ho lasciata anche perchè parlando con i colleghi Carabinieri del posto, ma chi ci va dentro quella giungla di montagna a tirare su oltre 150 kg di bomba? mezza sepolta da alberi erbe e terra? Poi l'elicottero non può operare in quanto vi è troppa giungla. L'abbiamo risepolta nella storia.
Posso capire la difficoltà oggettiva del recupero ma ritengo la segnalazione d'obbligo almeno per scrupolo morale. Poi dai racconti di Francesco si capisce che vanno a raccattare ferri anche in zone veramente infami. Magari vista la zona impervia la farebbero saltare in loco ma a mio vedere è sempre meglio sapere che non sapere. Se ci sono alberi però è a quota abbastanza bassa, [argh [argh sulle Alpi il limite è tra i 1900 ed i 2200 metri, percui il rischio che qualcuno la incontri c'è.
L'importante è che i colleghi lo sappiano, poi starà a loro agire come ritengono meglio. Magari è già stata despolettata dopo la prima e semplicemente abbandonata proprio per la difficoltà del recupero anche se dubito che i vecchi recuperanti si sarebbero lasciati sfuggire così tanto ferro e rame. [icon_246 [icon_246

Segnalare un'ordigno è un'obbligo non solo morale ma anche dettato dalle Leggi...ricevere, come rappresentanti delle FFOO, una segnalazione da un cittadino invece, è un dovere...poi ora, che tutto fa statistica, mi sembra strano [110.gif
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5404
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da Centerfire »

Risposte esaustive e devo dire entusiasmanti, è un piacere poter essere in contatto con dei professionisti della sicurezza come voi! [264

Ero rimasto perplesso dal volume di terra spostato perché nei filmati d'epoca si vedono proiezioni notevoli ma probabilmente sono dovute alla profondità zero dell'esplosione.
Certo che tutti i gas sviluppati devono trovare una loro via di fuga per ritornare a pressione atmosferica...
Dopo il brillamento viene riscavata la bomba per controllare la completa distruzione? [137

Faccio gli applausi anche io! clap clap clap

[264
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Rispondi