ORDIGNI BELLICI

In questa area postiamo i nostri ritrovamenti
Rispondi
tommy g.

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da tommy g. »

vi dico che raggiungere la zona attualmente dove ci sono cresciuti ancora alberi ormai è difficile se no impossibile. Ho marciato per almeno 6 ore, ma ho dormito in una malga, sapevo già dove andare in quanto studiando un libro in particolare che ho reperito tramite un editore di Udine, sono stato un pò di mesi a capire l'orografia della zona, fidatevi, li è li rimane, io lo potevo fare il viaggio della bomba di obice in quanto sono solo e non ho figli e moglie in casa, ma è stata dura, anche per il collega brigadiere dei CC di Tolmezzo. Pensate che a Sella Nevea (UD) nella 1° g.m., la marcia di avvicinamento per le prime malghe del campo base per le nostre truppe appiedate, che fossero alpini, che fossero bersaglieri, per poi portarsi sul Monte Nero e dintorni, ed altri monti li attorno, cosi affardellati dovevano marciare almeno per 9 ore, si NOVE ORE per i sentieri di montagna, poi arrivati al campo base scaricavano parte della roba per riprendere la marcia successivamente per altre 6 ore. Le ho fatte tutte a piedi per capire come si potesse vivere cosi, anche sotto la pioggia, io però avevo la plastica, e loro la mantellina grigio verde di panno. Amen. Preghiamo per loro.
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

Centerfire ha scritto:Risposte esaustive e devo dire entusiasmanti, è un piacere poter essere in contatto con dei professionisti della sicurezza come voi! [264

Ero rimasto perplesso dal volume di terra spostato perché nei filmati d'epoca si vedono proiezioni notevoli ma probabilmente sono dovute alla profondità zero dell'esplosione.
Certo che tutti i gas sviluppati devono trovare una loro via di fuga per ritornare a pressione atmosferica...
Dopo il brillamento viene riscavata la bomba per controllare la completa distruzione? [137

Faccio gli applausi anche io! clap clap clap

[264
..si Centerfire...si verifica il cretere almeno fino a trovare evidenze dell'esplosione o schegge che devono essere rimosse...grazie per i complimenti, anche per tutti i colleghi che fanno questo lavoro.
Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

tommy g. ha scritto:vi dico che raggiungere la zona attualmente dove ci sono cresciuti ancora alberi ormai è difficile se no impossibile. Ho marciato per almeno 6 ore, ma ho dormito in una malga, sapevo già dove andare in quanto studiando un libro in particolare che ho reperito tramite un editore di Udine, sono stato un pò di mesi a capire l'orografia della zona, fidatevi, li è li rimane, io lo potevo fare il viaggio della bomba di obice in quanto sono solo e non ho figli e moglie in casa, ma è stata dura, anche per il collega brigadiere dei CC di Tolmezzo. Pensate che a Sella Nevea (UD) nella 1° g.m., la marcia di avvicinamento per le prime malghe del campo base per le nostre truppe appiedate, che fossero alpini, che fossero bersaglieri, per poi portarsi sul Monte Nero e dintorni, ed altri monti li attorno, cosi affardellati dovevano marciare almeno per 9 ore, si NOVE ORE per i sentieri di montagna, poi arrivati al campo base scaricavano parte della roba per riprendere la marcia successivamente per altre 6 ore. Le ho fatte tutte a piedi per capire come si potesse vivere cosi, anche sotto la pioggia, io però avevo la plastica, e loro la mantellina grigio verde di panno. Amen. Preghiamo per loro.
...concordo, preghiamo per chi viveva e combatteva in quelle condizioni paurose e non è tornato.
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
kanister
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 489
Iscritto il: 16/08/2007, 17:53
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Savona

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da kanister »

Ieri sera ero a cena con amici e scherzavamo sulla bomba di Albisola, però uno è uscito fuori con una notizia che mi sembra incredibile: è possibile che una bomba caduta 70 anni fa nel cortile al centro di un isolato savonese sia stata semplicemente sepolta con una colata di cemento e li lasciata? E' una notizia che mi sembra assurda.
ciao, g.u.
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 828
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da EOD ITALIANO »

Centerfire ha scritto: . . .Dopo il brillamento viene riscavata la bomba per controllare la completa distruzione? [137

Faccio gli applausi anche io! clap clap clap

[264
Certo Center, dopo ogni brillamento, dalla bomba a mano alla granta di artiglieria per passare alle bombe d'aereo, viene SEMPRE fatta la verifica, se l'ordigno sia esploso o meno, se rimangono parti che contengono esplosivo, o si brucia, oppure si rifà il brillamento.

Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 828
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da EOD ITALIANO »

kanister ha scritto:Ieri sera ero a cena con amici e scherzavamo sulla bomba di Albisola, però uno è uscito fuori con una notizia che mi sembra incredibile: è possibile che una bomba caduta 70 anni fa nel cortile al centro di un isolato savonese sia stata semplicemente sepolta con una colata di cemento e li lasciata? E' una notizia che mi sembra assurda.
Non è poi cosi tanto assurda, in provincia di Mantova circa 20 anni fà fu rinvenuta una bomba d'aereo durante gli scavi in un cantiere, e il capo cantiere diede ordine di sotterarla, a distanza di 15 anni (cinque anni fa) l'operatore della macchina stradale (escavatorista) preso dal rimorso ha denunciato il fatto ai CARABINIERI, che sono andati a fare il sopralluogo, attualmente la bomba risulta interrata sotto una casa adibita a civile abitazione, per precisare inoltre la bomba di ALbisola, si trova all'interno di una villetta a 3 metri sotto il piano calpestabile a 6 metri dalla casa terrazzata, dove il propietario ha tra le altre cose la camera da letto, il sito di rinvenimento non è altro che l'allargamento della casa, attualmente e ovviamente bloccato, nulla di strano :lol:
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Avatar utente
kanister
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 489
Iscritto il: 16/08/2007, 17:53
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Savona

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da kanister »

Nel frattempo ho chiesto qualche informazione supplementare: pare che tutti sappiano di questa bomba e che il problema sia solo che l'amministrazione vorrebbe che il costo della bonifica venisse coperto dai proprietari dello stabile, mentre questi non ne vogliono sapere dato che la bomba non è sicuramente di loro proprietà: è mai possibile che sia così?
ciao, g.u.
tommy g.

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da tommy g. »

kanister ha scritto:solo che l'amministrazione vorrebbe che il costo della bonifica venisse coperto dai proprietari dello stabile, mentre questi non ne vogliono sapere dato che la bomba non è sicuramente di loro proprietà: è mai possibile che sia così?
ahahah questa mi piace, la bomba sicuramente non è loro, ma se disinnescata correttamente e ancora sana................possono richiederla indietro con domanda al Ministero della Difesa e Genio Guastatori come cimelio storico, oppure se fossero un'associazione storica come gli A.N.A., sempre che lo stato non la valuti come rara o unica e pertanto andrà o Rovereto (TN) al museo o dove il Ministero ritenga di sottolineare un fatto storico.
La bomba non è mia ma me la riprendo io.............ahahahah mi piace.
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

...solite cose italiche, ci si perde in un bicchiere d'acqua...
Legalmente parlando, le Amministrazioni locali non possono legiferare o disporre, per cose inerenti il sottosuolo, ove è legge solo il parere dello Stato...la bomba è interrata, quindi dovrebbe ricadere in quella casistica...pero' se il proprietario non effettuo' la prevista bonifica bellica, prima di costruire, potrebbe essere comunque sanzionato anche pesantemente.
La burocrazia è una selva fittissima... [137
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
kanister
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 489
Iscritto il: 16/08/2007, 17:53
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Savona

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da kanister »

Forse non ho dato tutte le informazioni: l'isolato esisteva già prima del bombardamento, tanto che quello vicino venne parzialmente distrutto nella stessa occasione. Nessuno all'epoca se ne preoccupò, poi invece di recuperarla la coprirono semplicemente lasciandola li.
Ora c'è la discussione solo su chi debba pagare per la bonifica, ed in attesa di decisioni resta comunque li.
ciao, g.u.
Rispondi