ORDIGNI BELLICI

In questa area postiamo i nostri ritrovamenti
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 808
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da EOD ITALIANO »

Kanister l'informazione è esatta, una ditta civile di bonifica si preoccuperà di estrarre dal sottosuolo, all'interno di un gabbiotto con pavimento in cemento l'ordigno (presunta bomba d'aereo) dopodicchè la palla passerà a noi del 32° Guastatori per fare l'intervento sull'ordigno, sempre che l'ordigno cii sia.
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Avatar utente
kanister
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 486
Iscritto il: 16/08/2007, 17:53
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Savona

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da kanister »

Ricordo di aver visto qualche notizia all'archivio di stato circa quel bombardamento e poi le voci sono ricorrenti, quindi qualcosa deve esserci.
Vediamo cosa esce fuori.
ciao, g.u.
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5404
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da Centerfire »

Sempre che non sia finita nella cassa dei "pozzi neri" perché altrimenti la dovrete recuperare da soli! bastard

Vista la quantità di ordigni ritrovati negli anni... immaginatevi quante case sono state costruite sopra a bombe interrate in profondità! [126
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

...buon giorno...purtroppe nel primo e secondo dopoguerra molte vennero lasiate dov'erano e poi nei tempi successivi con la cementificazione si tritrovarono al centro di aree urbanizzate...una decina di anni fa un tipo che ristrutturava una cascina nella zona di Mantova, disse che il nonno gli aveva confessato che alla base degli scaloni della stessa cascina, ci avevano posizionato una bomba, "poteva sempre servire"...e ovviamente nella demolizione della scala, ci trovarono dentro una 1000 libbre Usa d'aereo, intatta.
Sembrano leggende metropolitane ma non lo sono.
Per completezza di informazioni, la ditta che effettuera' lo scavo portera' solo alla luce l'ordigno...poi Aldo e i suoi boys se ne occuperanno; le ditte BCM hanno capacita' di EOR (riconoscimento ordigni) ma non sono tecnicamente in grado di effettuarne tecnicamente, cosa devoluta ai militari dell'Esercito a terra ed alla Marina Militare in acque chiuse ed aperte...dopo il riconoscimento certo dell'ordigno, ( per escludere problemi relativi alla presenza di spolette a lungo ritardo o antidisturbo) si dovrebbe decidere il da farsi.
Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
kanister
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 486
Iscritto il: 16/08/2007, 17:53
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Savona

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da kanister »

Per levarvi qualche dubbio non potreste cercare di sapere che tipo di ordigni erano stati caricati sugli aerei?
Sapendo la data del fatto è possibile risalire a quale sezione o gruppo o squadrone ha effettuato il lancio e che tipo di bombe ha caricato. Avrai visto che i rapportini statunitensi sono abbastanza precisi in merito.
ciao, g.u.
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

Diciamo che parlando di ordigni inesplosi vi deve essere la certezza dell'identificazione, (per tanti motivi, tutti imprescindibili) altrimenti saremmo millantatori e non i professionisti che siamo.
Sono comunque state registrate solo le azioni strategiche o di particolare spessore...in genere i bimotori dipo B25, A20 e affini, operanti in appoggio tattico o bombardamento tattico, non registravano piu' dati di coordinate, obiettivo, carico generico e osservazioni; poi ci sono gli ordigni sganciati da aerei considerati da appoggio al suolo, come Hurricane, P51, P38 etc, che decollavano per missioni di caccia libera e non vi è traccia dei loro carichi...i famosi Pippo del nord italia o Casimiro del sud...
Non ci sono dubbi da levare...i mix dei carichi sono noti e anche le spolette impiegate, ma se vi è solo una variabile ignota (es gli armieri che montavano le spolette sugli ordigni) va da se che ogni ordigno rinvenuto deve essere attentamente valutato e controllato, per la sicurezza della popolazione.
E' un controllo che prende non piu' di mezz'ora ( è gratuito, perche' non viene retribuito agli specialisti ) e che ha una enorme ricaduta in sicurezza; ovviamente non sono i tecnici di una ditta X, con un corso di 40 giorni, ad essere i piu' indicati a gestire operazioni simili, sono sicuro ne converrete con me.
Ve ne sono di bravi, ma si possono valutare le qualifiche e capacita' di molti, anche sfogliando le pagine dei Forum di munizioni; per contratto non sono abilitati al riconoscimento perche' questo non è previsto nel loro iter formativo e non è loro richiesto ( anzi è vietato )...ma prendono, maneggiano, spostano e poi pubblicano richieste...
Solite cose italiane...mi duole dirlo...ma non solo.
Per risparmiare qualche marco e qualche euro, in Germania hanno affidato ad artificieri dei Land (VVFF, Protezione civile e FFOO) la bonifica bellica e negli ultimi 10 anni, ci sono state 7 vittime tra il personale artificiere e milioni di euro in danni ad abitazioni civili, per incidenti che, anche secondo le perizie postume, potevano essere evitati, impiegando risorse qualificate, disponibili (e gratuite ) , come i militari dell'Esercito tedesco.
Le notizie sono ampiamente disponibili in rete.
A volte perdere un po di tempo o spendere 100 euro in piu', ci risparmia eventi catastrofici, ma siamo schiavi della spending rewiew...poi vengono fuori eventi tipo "Mafia Capitale" o "Affittopoli" e la situazione è piu' chiara a tutti.
Ovviamente non è affatto un attacco o una sviolinata a Kanister ( che stimo moltissimo) ma queste domande o molte affermazioni che ho sviluppato, e Aldo ne puo' dare ampiamente conferma, le sentiamo ogni giorno da Amministratori locali, politici, rappresentanti dello Stato e semplici cittadini che vedono anche solo lo sgombero cautelativo durante una bonifica bellica, come uno spreco di risorse finanziarie e di tempo, dimenticando il pericolo che potrebbero correre e il rischio che pochi accettano, per consentire a molti di vivere sereni.

Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
Centerfire
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5404
Iscritto il: 01/08/2005, 12:11
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze - Toscana

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da Centerfire »

Bell'intevento Wingo! clap
[264
Io (ne) ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi.
Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione;
e ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser.
E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia.
È tempo di morire. (Blade Runner)
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da wyngo »

Grazie Center, mi gratifica molto...ma purtroppo è la verita'...ampiamente verificabile.
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 808
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da EOD ITALIANO »

Oggi fatto sopralluogo sul sito della presunta bomba e riunione in prefettura, la presunta bomba si trova in un cortiletto piccolo a 1,5 metri da 2 palazzine ad angolo, come ha ben detto l'amico Francesco c'è pericolo che si trovi una spoletta a lungo ritardo, e come puntualizzato il riconoscimento CERTO della bomba con relative/a spolette/a lo faremo NOI militari, ringrazio Francesco per il supporto e l'ottimo intervento in cui ha focalizzato le problematiche riguardante questa tipologia di interventi, che sono complessi, una delle problematiche emerse in sede di riunione è relativo all'eventuale rinvenimento di una spoletta a lungo ritardo in cui si dovrà effettuare un eventuale evacuazione IMMEDIATA per un certo raggio, ovviamente dopo aver accertato con sicurezza di quale tipo di bomba si tratti (dimensioni-peso-esplosivo-tipo spoletta), da domani con il materiale in mio possesso svilupperò un paio di bozze provvisorie di piani di "attacco" sull'eventuale bomba ed eventuali soluzioni per evitare il più possibile danni e disagi alla popolazione di SAVONA, ovviamente nel limite del possibile e rispettando ciò che è previsto per l'intervento su ordigni di questo tipo.
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 808
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: ORDIGNI BELLICI

Messaggio da EOD ITALIANO »

Vi aggiorno sull'andamento della bonifica della presunta bomba, sono state fatte delle radiografie con sistema GPRS, e sono state rilevate delle "anomalie" magnetiche che riconducono ad una grossa massa metallica, inoltre sono riusciti a prendere alcune misure, quali diametro e lunghezza(solo la parte che fuoriesce dal terreno), e dalle misure, comparate con quelle USA e UK, sembrerebbe di dimensioni simili ad una 1000lb (458Kg circa).
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Rispondi