7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

scatole e imballaggi
Avatar utente
fb64
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 583
Iscritto il: 25/07/2012, 16:43
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze

7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da fb64 »

La scatolina è ancora integra nel suo sacchetto di protezione sigillato [137 [137
7,62 Nato cart.da lancio scatola recto a.jpg
Visto 278 volte
7,62 Nato cart.da lancio scatola recto a.jpg
7,62 Nato cart.da lancio scatola recto a.jpg (189.77 KiB) Visto 278 volte
le avvertenze applicate sul retro chiariscono per cosa sono impiegabili
7,62 Nato cart.da lancio scatola verso a.jpg
Visto 278 volte
7,62 Nato cart.da lancio scatola verso a.jpg
7,62 Nato cart.da lancio scatola verso a.jpg (159.3 KiB) Visto 278 volte
La cosa più difficile è resistere e non aprirla [142 [142 [142
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5542
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da OLD1973 »

Bella!
Io ad esempio non ho il tuo dilemma di Alfieri: ci metto un secondo a decidere di aprirla [icon_246
Sono troppo curioso!
Comunque all'interno ci dovrebbero essere delle cartuccette a chiusura stellare con laccatura rossa alla chiusura, caricate con 2,55 grammi di polvere. Non sapevo pero' che la polvere fosse mista: polvere nera e nitrocellulosa.
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7520
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da Andrea58 »

[1495 [1495 [1495 [1495 [1495 LA VOGLIO ANCHE IO!!!!!!!!!!!
Se prometto di non aprirla me la dai? [110.gif [110.gif [icon_246 [icon_246 [icon_246 [icon_246
La cosa che mi incuriosirebbe sarebbe poterla confrontare con quelle da lancio Superenerga che Giovanni dice differenti.
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Avatar utente
giovanni
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 2049
Iscritto il: 22/04/2005, 1:08
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Veneto - Padova - Italy
Contatta:

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da giovanni »

Io non ne lascio una chiusa e perché, per preservarle in caso di vendita successiva
la vedo un po' come la storia del non pulire le cartucce e lasciarle allo stato originale...
Comunque sarei curioso anch'io per capire
Intanto perché avevo supposto che fossero in dotazione oltre che con le bombe anche in scatola per potere sopperire alle "cilecche" e poi per capire di che modello si tratta...
Ciao
Avatar utente
chaingun
Iscritti Ad Honorem
Iscritti Ad Honorem
Messaggi: 1265
Iscritto il: 09/08/2011, 19:05

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da chaingun »

È simile, non identica, a una che avevo io. Vedo di ritrovare la foto. Il contenuto (perché io le apro...) era costituito da cartucce con colletto standard chiuso a cinque pliche, con ceratura sigillante di colore giallo verdastro (niente lacca).
Oltre che per le cilecche, bisogna considerare che le bombe Energa da esercitazione si riutilizzavano più e più volte. Quindi, anche qualora fossero state dotate nella loro confezione-imballaggio originale di cartuccia di lancio dedicata, dopo il primo sparo bisognava disporre delle cartucce di ricambio (e anche delle ogive di ricambio, che spesso si frangevano disperdendo il colore rosso sottostante). Da qui, l'utilità di queste scatoline "di ricambio" con 10 cartucce.
Piuttosto, qualcuno sa cosa sia la bomba cc modificata Falcone? Che modifica ha fatto 'sto Falcone? E la Boscari, è quella classica in bachelite? O ne esiste un'altra?
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da axel1899 »

chaingun ha scritto: Piuttosto, qualcuno sa cosa sia la bomba cc modificata Falcone? Che modifica ha fatto 'sto Falcone?

http://www.cesimmunizioni.eu/forum/view ... =5&t=28743

[0008024
Avatar utente
chaingun
Iscritti Ad Honorem
Iscritti Ad Honorem
Messaggi: 1265
Iscritto il: 09/08/2011, 19:05

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da chaingun »

Interessante! Soprattutto perché la Treccani dice che aveva spoletta elettrica. Mi suona un po' strano, ma tutto può essere!
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da wyngo »

...non sono intervenuto nella discussione citata da Axel ma posso confermare che non ho mai visto pubblicazioni di una bomba da fucile diversa da Energa e SuperEnerga e dubito che sia mai stata in servizio...pero' in Italia mai dire mai...
La dispensa citata non costituisce la prova che quelle munizioni fossero in servizio presso le FFAA italiche ma semmai che erano state omologate dalle stesse per un eventuale vendita a paesi terzi, come si usava anni fa...esempi illustri furono il carro armato OTO Melara OF40 e il derivato semovente d'artiglieria Palmaria, oppure la torre da 76/62 Compatto e SuperRapido, solo per citarne qualcuno.
A mia memoria, nell'Esercito non si è mai parlato di tipo Boscari o di altro modello ma solo di bombe da fucile da esercitazione o da guerra...ovviamente parlo dei manuali ufficiali e delle note di carico amministrativo che posso dire di avere potuto visionare fino ad ora.
Relativamente alla richiesta di Chaingun, posso ipotizzare che fosse stata sviluppata per quella bomba da fucile una spoletta piezo-elettrica, simile nel funzionamento a quella del razzo sovietico PG7, che mediante lo sfregamento di sali posizionati nella parte di punta, genera una corrente elettrica che alimenta la parte di base della spoletta, ottenendo l'esplosione del detonatore e il funzionamento completo della munizione.
Allego immagine di poster didattico sulle bombe da fucile in servizio all'epoca...
Ciao Francesco
$T2eC16RHJIYE9qUcOQgDBQ1IGEz2+Q~~60_57.JPG
Visto 240 volte
$T2eC16RHJIYE9qUcOQgDBQ1IGEz2+Q~~60_57.JPG
$T2eC16RHJIYE9qUcOQgDBQ1IGEz2+Q~~60_57.JPG (32.14 KiB) Visto 240 volte
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
fb64
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 583
Iscritto il: 25/07/2012, 16:43
Collezionista: Si
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Firenze

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da fb64 »

Ho aperto la scatola e questo è il contenuto [142 [142
3599a - 1.jpg
Visto 134 volte
3599a - 1.jpg
3599a - 1.jpg (31.29 KiB) Visto 134 volte
3599.jpg
Visto 134 volte
3599.jpg
3599.jpg (70.45 KiB) Visto 134 volte
l'anno del lotto riportato sulla confezione 1986 non corrisponde al fondello delle cartucce 1981.
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 828
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: 7,62 NATO Cart. di lancio mod. 65 PECA

Messaggio da EOD ITALIANO »

fb64 ha scritto:l'anno del lotto riportato sulla confezione 1986 non corrisponde al fondello delle cartucce 1981.
Per quanto ne sappia , E POSSO SBAGLIARE, l'anno scritto sul bossolo si dovrebbe riferire all'anno di produzione del solo bossolo e non di tutta la munizione,
il lotto solitamente è costituito, dalla ditta costrutrice, da un gruppo di munizioni e da un sotto gruppo, es. : SMI 1-4-82, SMI la ditta produttrice, l'1 è il gruppo, il 4 è il sotto gruppo e ovviamente l'82 l'anno di assemblaggio dell'intera cartuccia, della stessa serie di lotti si potrebbe avere SMI 1-5-82, SMI 1-6- 82 ecc ecc.
Per quanto riguarda le munizioni traccianti, se comprese insieme alle ordinarie( 1 TR. e 4 ord), il lotto "diciamo" è doppio, più lungo, es. GLF 1-5-7-2-94,
GFL, la ditta, i primi due numeri (1° gruppo e sotto gruppo) sono riferiti agli ordinari, i secondi 2 numeri (gruppo il 1° e sottogruppo il 2°) è riferito alle cartucce traccianti, di seguito l'anno di produzione e assemblaggio delle cartucce.
Ciao Aldo
. . . Fino alla fine
Rispondi