I CONTI DELLA SERVA

Area relax e discussioni
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da wyngo »

Grazie davvero FB...voi tutti date la carica!
Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da wyngo »

http://notizie.virgilio.it/videonews/sc ... itari.html
...e non ridete troppo...
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5519
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da OLD1973 »

wyngo ha scritto:http://notizie.virgilio.it/videonews/sc ... itari.html
...e non ridete troppo...
Ciao Francesco
Proprio l'ultima cosa che mi sarebbe venuta da fare.... [notok
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da wyngo »

...oggi, il primo italiano malato di Ebola, un medico di Emergency, è stato riportato in Italia e tra immense misure di sicurezza, è stato ricoverato allo "Spallanzani " di Roma...
A riportarlo a casa, ( e diciamolo!) un KC135/767 dell'Aeronautica Militare...nessuno ovviamente grida allo scandalo per queste pazze spese militari...
Un GRAZIE sentito agli amici fraterni dell'Aeronautica Militare Italiana e al Team di Biocontenimento della stessa Aeronautica Militare, che hanno provveduto al trasporto in piena sicurezza...quando serve, loro ci sono sempre.
_AMF3420_MGTHUMB-INTERNA.JPG
Visto 140 volte
_AMF3420_MGTHUMB-INTERNA.JPG
_AMF3420_MGTHUMB-INTERNA.JPG (10.91 KiB) Visto 140 volte
_AMF3415_MGTHUMB-INTERNA.JPG
Visto 140 volte
_AMF3415_MGTHUMB-INTERNA.JPG
_AMF3415_MGTHUMB-INTERNA.JPG (14.77 KiB) Visto 140 volte
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
Andrea58
Amministratore
Amministratore
Messaggi: 7491
Iscritto il: 02/03/2008, 14:36
Collezionista: Si
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Tutte
Località: Cuggiono-Lombardia

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da Andrea58 »

Brutto da dire ma al costo del trasporto probabilmente ci facevano un ospedale in Africa
Skype Me™! Draco dormiens nunquam titillandus
lo spirito di Cesare, vagante in cerca di vendetta, con al suo fianco Ate uscita dall'inferno, entro questi confini con voce di monarca griderà "Sterminio", e scioglierà i mastini della guerra
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da wyngo »

...forse ma la vita umana è sopra ogni cosa...soldi spesi bene...meglio una nave in meno a "Mare Nostrum" piuttosto...
Notte a tutti, Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
lafucina
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 94
Iscritto il: 04/01/2014, 0:02
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Puglia

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da lafucina »

Nulla di nuovo sotto il nostro Tricolore, mio padre mi raccontava che all'inizio delle operazioni di guerra non avevano neanche i carrellini per portare le bombe sotto gli aerei e quando il suo comandante si mise a rapporto da Mussolini per questo fatto ebbe un improvviso incidente aereo. Nel dopo guerra non è cambiato gran che visto che i ns. specialisti cannibalizzano alcuni aerei per tenerne efficienti gli altri.
In compenso abbiamo inventato le regioni che hanno triplicato la spesa nazionale.
Avatar utente
sven hassel
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 137
Iscritto il: 26/08/2006, 16:30
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Pieve di Cento (BO ) Emilia Romagna

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da sven hassel »

Quoto in pieno quanto detto da FB64.
sven hassel
duri a morire
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: I CONTI DELLA SERVA

Messaggio da wyngo »

...nelle foto del conflitto si vedono quasi sempre gli specialisti della Regia Aeronautica che facevano rotolare le bombe sul terreno e che le sollevavano a mano o tramite sistemi campali ma pochissime volte si vedevano carrellini ed elevatori...
Certe pratiche sono tutt'ora non consentite ma ufficialmente tollerate, come il prelevamento, in Afghanistan, di tutti i pezzi possibili dai Lince e da ogni altro mezzo blindato e non, recuperati e fermi in base, dopo essere esplosi su IED o colpiti da fuoco di armi leggere...molti di quei mezzi rimandati in Italia, sono stati successivamente studiati e poi demoliti e la mancanza di parti non coinvolte nelle esplosioni o danneggiate, non solo non era vitale alle indagini per migliorare i mezzi ma ha fatto risparmiare molte migliaia di euro di pezzi che invece sarebbero dovuti essere comprati e trasportati in Teatro operativo, a costi notevolissimi.
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Rispondi