Mina anticarro giapponese sconosciuta

Micidiali armi subacquee
Avatar utente
OLD1973
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 5519
Iscritto il: 27/05/2010, 14:24
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Nessuno
Località: Milano

Re: Mina anticarro giapponese sconosciuta

Messaggio da OLD1973 »

Ok, ora l'ho visto! [264
Pensavo fosse riferito al materiale del cono inteso come corpo della mina.
[146
Old1973

Si vis pacem, para bellum.
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

Re: Mina anticarro giapponese sconosciuta

Messaggio da axel1899 »

stecol ha scritto:In questo caso la forma è data dall'esigenza di non far scivolare la mina sotto l'effetto della risacca: sembra il tronco di cono che fosse molto efficace e una conferma ci viene data dall'adozione di forme simili in mine da fondo litoranee addirittura trenta-quarant'anni dopo.

Ciao
Stefano
come si comporta una carica d esplosivo troncoconica ? a naso non mi sembrerebbe in maniera ottimale ...
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Mina anticarro giapponese sconosciuta

Messaggio da wyngo »

...la carica esplosiva si comporta come una carica unitaria, di qualunque forma sia, ad esclusione delle cariche cave...in quel caso la mina sarebbe dovuta detonare sott'acqua, comprimendo o cercando di comprimere una massa d'acqua che avrebbe dovuto sfondare lo scafo dell'imbarcazione o del cingolato che l'avrebbe malauguratamente innescata.
La forma tronco conica innescata correttamente, avrebbe sviluppato una micidiale onda esplosiva, diretta verso l'alto dal terreno e che avrebbe letteralmente sfasciato anche i pesanti carri Grant o Sherman americani.
La forma specifica, pur non essendo studiata per l'effetto fuori dall'acqua, sarebbe stata molto efficace ed efficiente, dato il suo peso in esplosivo nettamente superiore ad ogni mina terrestre controcarro e per l'innesco particolarmente sensibile ( ...ma immune agli elementi atmosferici e marini, data la sua natura subacquea).
Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Avatar utente
axel1899
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 875
Iscritto il: 03/03/2006, 18:51
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Fino a 20mm
Nazionalita: Solo Italiane
Località: Lombardia

Re: Mina anticarro giapponese sconosciuta

Messaggio da axel1899 »

grazie mille [264
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 808
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: Mina anticarro giapponese sconosciuta

Messaggio da EOD ITALIANO »

Tra la mia "roba" ho trovato questo disegno, le mine giapponersi a quanto pare erano di 2 modelli
Ciao Aldo
Allegati
MINE DA SPIAGGIA GIAPPONESI .jpg
Visto 304 volte
MINE DA SPIAGGIA GIAPPONESI .jpg
MINE DA SPIAGGIA GIAPPONESI .jpg (300.48 KiB) Visto 304 volte
. . . Fino alla fine
Avatar utente
stecol
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 2381
Iscritto il: 11/04/2007, 11:48
Collezionista: No
cosa: Militari e Civili
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: Roma
Contatta:

Re: Mina anticarro giapponese sconosciuta

Messaggio da stecol »

Si, quella semisferica è la tipo 96.
AMTT - Armi, Munizioni, Tecniche e Tattiche, tutto il resto .....

Murphy's Law of Combat Operations Rule 22: The easy way is always mined.
Murphy's Law of Combat Operations Rule 43: Military Intelligence is a contradiction.
Avatar utente
EOD ITALIANO
Friends
Friends
Messaggi: 808
Iscritto il: 14/03/2014, 21:04
Collezionista: No
cosa: Solo Militari
range: Altro
Nazionalita: Tutte
Località: TORINO

Re: Mina anticarro giapponese sconosciuta

Messaggio da EOD ITALIANO »

Alcune info.
Ciao Aldo
Allegati
231-e73c8e0ab7[1].jpg
Visto 273 volte
231-e73c8e0ab7[1].jpg
231-e73c8e0ab7[1].jpg (115.47 KiB) Visto 273 volte
232-9e40d2e9de[1].jpg
Visto 273 volte
232-9e40d2e9de[1].jpg
232-9e40d2e9de[1].jpg (222.71 KiB) Visto 273 volte
233-19246e6d90[1].jpg
Visto 273 volte
233-19246e6d90[1].jpg
233-19246e6d90[1].jpg (140.21 KiB) Visto 273 volte
234-57ebe0a6e0[1].jpg
Visto 273 volte
234-57ebe0a6e0[1].jpg
234-57ebe0a6e0[1].jpg (280.92 KiB) Visto 273 volte
235-8b9ec39f56[1].jpg
Visto 273 volte
235-8b9ec39f56[1].jpg
235-8b9ec39f56[1].jpg (110.3 KiB) Visto 273 volte
. . . Fino alla fine
Avatar utente
wyngo
Super Moderatore
Super Moderatore
Messaggi: 1817
Iscritto il: 05/08/2009, 12:27
Collezionista: No
cosa: Nessuno
range: Nessuno
Nazionalita: Tutte
Località: ITALIA

Re: Mina anticarro giapponese sconosciuta

Messaggio da wyngo »

Ottimo Aldo... clap

Ciao Francesco
L'arte è scienza, non si improvvisa e non si accontenta di qualunquistiche e superficiali approssimazioni, anzi richiede un duro e sistematico lavoro.

Leonardo da Vinci
Rispondi