2 Bicchieri ww1 da identificare

Munizioni oltre 20mm
Rispondi
Avatar utente
inge
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 98
Iscritto il: 03/12/2007, 14:03
Località: Emilia Romagna

2 Bicchieri ww1 da identificare

Messaggio da inge »

Ciao a tutti, vi posto le foto di questi due bicchieri da identificare.
Quello piccolo dovrebbe essere un 10cm Au, sulla bocca non presenta alcuna filettatura dunque penso si tratti di una Granata-Shrapnell, potete confermare?
Quello più grande non ho idea di cosa sia, il diametro stimato (a righello) è circa 145mm per una altezza di 360mm. La corona (che purtroppo manca) era alta 20mm ed era a 30mm dal fondo. Tra la corona e il fondello c'è anche un'altra scanellatura alta cira 5mm (vedi ultima foto). La bocca superiore dove era alloggiata la spola è filettata ed è 100mm di diametro.
Il bicchiere presenta ancora tracce di colore rosso/arancione e a metà del corpo si intravvedono delle grosse scritte bianche purtroppo indecifrabili.
Penso si tratti di un grosso shrapnell e all'interno c'è ancora il diaframma con il buco al centro.
2008324203126_proiettili.jpg
Visto 165 volte
2008324203126_proiettili.jpg
2008324203126_proiettili.jpg (63.02 KiB) Visto 165 volte
200832420345_bicc 145.jpg
Visto 165 volte
200832420345_bicc 145.jpg
200832420345_bicc 145.jpg (96.02 KiB) Visto 165 volte
2008324203520_bicc corona.jpg
Visto 165 volte
2008324203520_bicc corona.jpg
2008324203520_bicc corona.jpg (90.39 KiB) Visto 165 volte
2008324203228_bicc.jpg
Visto 165 volte
2008324203228_bicc.jpg
2008324203228_bicc.jpg (67.35 KiB) Visto 165 volte
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2261
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Località: Umbria

Messaggio da fert »

ciao
il piu piccolo credo tu l'abbia gia identificato, per l'altro credo proprio si tratti di un bel bicchiere italiano da 149mm shrapnell. con ancora il suo colore originale. ed ovviamente le scritte. quelle bianche in basso mi fanno pensare a qualcosa post ww1. hai visto se ci sono iscrizioni sul fondello?
Avatar utente
inge
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 98
Iscritto il: 03/12/2007, 14:03
Località: Emilia Romagna

Messaggio da inge »

Ciao Fert, il fondello non presenta alcuna incisione e nessun segno particolare, è liscio (ovviamente qualche ammaccaturina)...
Il colore era dunque rosso o arancione?
Il tipo da cui li ho comprati mi ha detto che sono da ghiacciaio per questo sono in buone condizioni....chi sa poi se è vero...ma per quello che costavano non ho esitato un attimo...L'unica cosa che mi dispiace è che manchi la corona, però ci si accontenta...
Ma questo shrapnell da 149 era uno dei possibili proiettili sparati dal famoso 149g "ippopotamo"?
Grazie, ciao.
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2261
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Località: Umbria

Messaggio da fert »

il colore è rosso, ovviamente il tuo è sbiadito.
il 149G non lo utilizzava, veniva impiegato sui 149/35 A, Armstrong e Schneider e 149/12. impiegava la spoletta mod. 12
2008325144052_shrap perf.jpg
Visto 165 volte
2008325144052_shrap perf.jpg
2008325144052_shrap perf.jpg (88.01 KiB) Visto 165 volte
Avatar utente
inge
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 98
Iscritto il: 03/12/2007, 14:03
Località: Emilia Romagna

Messaggio da inge »

Vedo dunque che nel mio oltre alla spola manca un pezzo che andava tra la bocca del bicchiere e la spoletta giusto?
Ciao, grazie
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2261
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Località: Umbria

Messaggio da fert »

esatto, si chiama cono di raccordo. saltava via insieme alla spoletta
Avatar utente
inge
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 98
Iscritto il: 03/12/2007, 14:03
Località: Emilia Romagna

Messaggio da inge »

Ciao, grazie ancora Fert per le risposte esaurienti come sempre.
Ho riguardato bene lo shrapnell da 149 e tra le scritte bianche sul corpo di ghisa che mala pena si intravvedono mi sembra di aver letto proprio il numero 149 seguito da qualcos'altro, sopra a questa scritta ce ne un'altra e mi pare che anch'essa inizi in ugual modo con il numero 149.
Tu mi sai dire cosa c'era scritto?
Un'ultima cosa; sono riuscito senza problemi a staccare il diaframma dalla sede, così l'ho ripulito bene anche sotto, l'unica fregatura che ho preso è che il diaframma non passa dalla bocca (è largo circa 10cm) in quanto è più largo, ora mi chiedo: come hanno fatto a inserirlo, il bicchiere ha per caso qualche punto che si svita o il diaframma è stato messo durante la fusione del bicchiere?
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2261
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Località: Umbria

Messaggio da fert »

le scritte sulle granate identificavano il tripo di proiettile, (149G, A,etc..) la data ed il luogo del caricamento.
Avatar utente
inge
Utente Registrato
Utente Registrato
Messaggi: 98
Iscritto il: 03/12/2007, 14:03
Località: Emilia Romagna

Messaggio da inge »

Grazie Fert![;)] Nella mia sai per caso cosa poteva esserci scritto oltre a 149?
Per quel discorso del diaframma imprigionato dentro, c'è quindi un modo per aprire il bicchiere e tirarlo fuori o venivano inseriti al momento della fusione?
Avatar utente
fert
Direttivo
Direttivo
Messaggi: 2261
Iscritto il: 15/05/2006, 14:05
Località: Umbria

Messaggio da fert »

il diaframma veniva inseriti al momento della fusione.
le scritte riguardanti il calibro erano:
149/12
149/35
applicati insieme, successivamente solo 149/12
ciao
Rispondi